Algoritmo mobilità, ci rivolgeremo alla magistratura

Gilda_logo-zeroB

dall’ufficio stampa della Gilda degli insegnanti,   24.8.2016

– Per conoscere l´algoritmo utilizzato per l´assegnazione delle sedi
ai docenti in base al nuovo CCNI sulla mobilità

tribunale20

“Se dal Miur non arriverà alcuna risposta alla nostra istanza di accesso agli atti, ci rivolgeremo direttamente alla magistratura”.

E´ quanto dichiara Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, in merito alla richiesta inviata al ministero dell´Istruzione il 5 agosto scorso per conoscere l´algoritmo utilizzato per l´assegnazione delle sedi ai docenti in base al nuovo CCNI sulla mobilità.

“In base alla normativa vigente, il ministero dell´Istruzione ha 30 giorni di tempo per rispondere alla nostra richiesta, il termine sta dunque scadendo e ad oggi non abbiamo ancora ricevuto riscontro. Il principio di trasparenza amministrativa – conclude Di Meglio – è sancito dalla legge e il Miur è tenuto a rispettarlo”.

Roma, 24 agosto 2016
Ufficio stampa Gilda degli Insegnanti

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl