Alternanza scuola-lavoro, al Sud ci sono difficoltà: lo dice anche il Miur

Tecnica_logo15B

Alessandro Giuliani, La Tecnica della scuola  26.10.2016

asl4a

– Dopo la presentazione dei giorni scorsi, su un anno di attività post riforma, ora anche il Miur ammette che vi sono delle difficoltà nell’organizzare esperienze di stage in azienda.

Soprattutto al Sud. Lo ha detto, il 26 ottobre a Firenze, il sottosegretario all’Istruzione Gabriele Toccafondi, parlando a margine della presentazione del progetto ‘Campus per l’Innovazione del Made in Florence risultato vincitore di un bando del Miur per la realizzazione di laboratori territoriali nell’ambito del piano nazionale per la scuola digitale.

” Registriamo difficoltà nel sistema dell’alternanza scuola-lavoro al Sud dove molte sono le richieste e molti i ragazzi, ma assai minori le possibilità del tessuto produttivo su questo fronte”, ha spiegato il rappresentante di Governo.

“Penso – ha aggiunto – che sarà necessario effettuare un attento monitoraggio su come aiutare i ragazzi del Sud ad avere le possibilità offerte ai ragazzi di altre zone geografiche”.

“Su questo, mi appello anche alle imprese, al settore del turismo, dei musei e delle amministrazioni comunali perché in quelle aree aprano le porte ai giovani dell’alternanza scuola-lavoro”, “sono anche fiducioso che nella legge di stabilità si possano avere risorse per aiutare le imprese che fanno alternanza”, ha concluso il sottosegretario.

.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl