Alternanza scuola-lavoro e assicurazione degli alunni

notizie-scuola_logo2

Notizie della scuola,  23.11.2016

– L’INAIL ha fornito indicazioni per l’assicurazione in caso di infortunio degli studenti impegnati in attività di alternanza scuola-lavoro. Tutti gli infortuni occorsi durante le attività di alternanza sono indennizzabili. La comunicazione all’INAIL va effettuata a cura del dirigente scolastico.

asl12

Com’è noto, gli studenti delle scuole o istituti di istruzione di qualsiasi ordine e grado, anche privati, comprese le Università, sono assicurati obbligatoriamente presso l’INAIL contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali.

Con circolare 21 novembre 2016 n. 44 l’INAIL chiarisce che gli studenti della scuola secondaria impegnati nei percorsi di alternanza scuola-lavoro ricevono la copertura assicurativa anche per i rischi legati a tale attività.

Premesso che i suddetti progetti non danno luogo alla costituzione di rapporti di lavoro, l’attività svolta dagli studenti in tale ambito, è sostanzialmente assimilata a quella dei lavoratori presenti in azienda, in quanto sono esposti ai medesimi rischi lavorativi che incombono su tutti i soggetti presenti in quest’ultima. Ne consegue che tutti gli infortuni occorsi in “ambiente di lavoro”, sono indennizzabili.

Sono inoltre da ammettere a tutela anche gli infortuni occorsi durante il tragitto tra la scuola presso cui è iscritto lo studente e il luogo in cui si svolge l’esperienza di lavoro; non è invece tutelabile l’infortunio che accada nel percorso dal luogo di abitazione a quello in cui si svolge l’esperienza di lavoro e viceversa.

Agli studenti si applicano le disposizioni normative in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro; pertanto agli stessi deve essere erogata la formazione prevista, che  dovrà tenere conto degli specifici contesti produttivi presso i quali saranno assegnati.

A tal fine l’INAIL ha predisposto un modello di riferimento finalizzato alla progettazione e alla realizzazione di percorsi formativi destinati agli studenti in regime di alternanza scuola-lavoro, di carattere generale e specifico, con particolare riguardo ai rischi correlati alle mansioni cui gli studenti stessi saranno adibiti.

I percorsi verranno resi disponibili nella tradizionale modalità “in presenza” o in modalità e-learning, e potranno essere erogati con il coinvolgimento dei dirigenti scolastici, del corpo docente e degli stessi studenti.

L’Inail eroga agli studenti impegnati nei percorsi di alternanza scuola-lavoro prestazioni di tipo economico, sanitario, protesico, riabilitativo.

L’obbligo di effettuare le denunce di infortunio sul lavoro e di malattia professionale degli studenti impegnati in progetti di alternanza scuola-lavoro ricade sul dirigente scolastico, salvo che sia diversamente stabilito in ambito convenzionale.

Conseguentemente, l’assicurato è tenuto a comunicare l’infortunio occorsogli o a denunciare la malattia professionale al dirigente. Allo stesso modo, nel caso in cui l’assicurato dia notizia dell’infortunio o della malattia professionale esclusivamente al soggetto ospitante, quest’ultimo dovrà notificare al dirigente scolastico l’evento occorso.

.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl