Anche i docenti del potenziato valutano gli alunni

Tecnica_logo15B

Reginaldo Palermo,  La Tecnica della scuola  19.12.2015.  

CdC14

Molti lettori si stanno rivolgendo alla nostra redazione per saperne qualcosa di più sui compiti e sugli obblighi dei docenti dell’organico potenziato.

Il tema che sta creando maggiori difficoltà sembra essere quello della valutazione degli alunni e della conseguente partecipazione ai consigli di classe, tema sul quale – anche nei social network – stanno circolando notizie piuttosto imprecise.
La questione, a nostro parere, è piuttosto chiara e non si capisce perchè debbano esserci dubbi.
I docenti dell’organico potenziato che svolgono attività didattica continuativa in una o più classi hanno pieno titolo a partecipare ai consigli di classe e ad intervenire sulla valutazione degli alunni.
D’altra parte se ha titolo ha valutare un docente supplente temporaneo, limitatamente al periodo in cui svolge l’incarico, non si capisce davvero per quale motivo non possa valutare gli alunni un insegnante che si occupa di un uno o più gruppi di alunni in modo atabile e per un periodo significativo di tempo.
La questione assume particolare rilievo se la si riferisce al comportamento degli alunni: se valesse il principio che il docente dell’organico potenziato non potesse né valutare gli alunni né partecipare al consiglio di classe si creerebbe una curiosa e incomprensibie “zona franca” durante la quale i comportamenti degli aunni non potrebbero essere né valutati né sanzionati.
D’altra parte dovrebbe essere sufficiente rileggere l’articolo 8 del decreto l.vo 59/2004 che così recita: “La  valutazione, periodica e annuale, degli apprendimenti e del comportamento  degli  alunni  e la certificazione delle competenze da essi acquisite, sono affidate ai docenti responsabili delle attività educative  e  didattiche previste dai piani di studio personalizzati; agli  stessi eé affidata la valutazione dei periodi didattici ai fini del passaggio al periodo successivo”. La disposizione riguarda la scuola primaria ma l’articolo 11 relativo alla secondaria di primo grado ripete esattamente la stessa formula stabilendo quindi un principio generale.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl