Anno di prova per gli assunti in fase C e per chi ha differito la presa di servizio

Tecnica_logo15B

L.L. La Tecnica della scuola  22.4.2016

anno-prova-lente14

– Il Miur ha risposto ad alcuni quesiti posti dall’USR Friuli Venezia Giulia, riguardanti l’anno di formazione e prova per il personale neoassunto nell’a.s. 2015/2016.

In particolare, ha fornito due chiarimenti: il primo concerne il personale che ha optato per il differimento della presa di servizio. In questo caso, la valutazione del periodo di prova e di formazione, ovviamente corredata di tutta la documentazione prevista, deve essere curata dall’istituzione scolastica di effettivo servizio del docente in prova e formazione, la quale dovrà trasmettere tutta la documentazione al Dirigente dell’istituzione scolastica di titolarità giuridica del docente; sarà compito di quest’ultima l’emissione del provvedimento di conferma in ruolo.

Il secondo chiarimento riguarda i docenti neoassunti in fase C, che l’amministrazione ha immesso in ruolo a dicembre 2015, e il computo dei servizi utili ai fini del periodo di formazione e prova; per tale personale il Miur ritiene opportuno che l’obbligo dei 180 giorni di servizio e dei relativi 120 giorni di attività didattica venga proporzionalmente ridotto.

Anno di prova per gli assunti in fase C e per chi ha differito la presa di servizio ultima modifica: 2016-04-22T13:35:37+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl