Assunzioni e mobilità: un prospetto per GaE e GM

Orizzonte_logo14

Orizzonte Scuola,  4.8.2015

Mobilita10

La decisione di presentare la domanda di assunzione per la fasi nazionali B e C dipende anche dalle prospettive sulla mobilità, sulla possibilità di rientro nella provincia desiderata.

Variabili che al momento però sono molto incerte, in quanto la mobilità e quindi l’assegnazione della provincia definitiva per i neoimmessi sarà preceduta da una fase di mobilità straordinaria per chi è stato assunto entro il 1° settembre 2014.

I docenti assunti in ruolo entro l’a.s. 2014/15, in deroga al blocco triennale, partecipano infatti, a domanda, alla mobilità per tutti gli ambiti territoriali a livello nazionale per tutti i posti disponibili e vacanti, ivi compresi i posti assegnati in via provvisoria per effetto del piano assunzionale.

Dunque i neoassunti parteciperanno ad una seconda fase, nella quale verrà loro assegnato un ambito territoriale, sulla base delle richieste effettuate nella domanda.

La procedura pertanto, sia perchè nuova, sia perchè coinvolge un numero di docenti molto elevato, non può dare mai a priori la garanzia di ottenere il posto nell’ambito territoriale della provincia desiderata. Tra l’altro, bisognerà riscrivere il contratto di mobilità, per quanto riguarda preferenze e precedenze.

Il prospetto della FLC CGIL sulle modalità di mobilità dei neossunti 2015/16 per l’a.s. 2016/17

 

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl