Assunzioni Fasi B e C: i numeri ufficiali, exploit di docenti di sostegno

Tecnica_logo15B

Alessandro Giuliani,  La Tecnica della scuola  30.10.2015.  

nomine-fasiB-C69

Giungono finalmente dal Miur, attraverso i sindacati, i numeri delle fasi B e C del “Piano straordinario di assunzioni” previste dalla Legge n.107/2015.

Si tratta di due distinti file comprendenti tutte le immissioni in ruolo su cattedre, suddivisi, a livello regionale e provinciale, per tipo di posto e classe di concorso.

Per quanto riguarda il primo file, relativo alla Fase B, complessivamente le proposte di nomina (rese pubbliche nell’epica notte tra il 1° e 2 settembre 2015) erano state 8.776: come molti ricorderanno, i candidati che entro i 10 giorni di tempo loro concessi dal Miur per decidere se accettare la nomina, sono stati tantissimi: 8.525. Ricordiamo, per completezza, che inizialmente le cattedre messe a concorso per la Fase B del piano di assunzioni della Buona Scuola erano state però quasi il doppio: oltre 16mila. Il contingente si dimezzò a causa delle diverse classi di concorso che nel frattempo si sono esaurite, sia relativamente alle GaE sia alle graduatorie di merito.

Il record di assunzioni raggiunto in questa fase, la B, è stato quello di Milano, dove per il solo sostegno della scuola primaria sono state accettate ben 766 proposte di contratto (su 775 proposte). Molto alto il numero di immissioni in ruolo registrate anche nella capitale, sempre per il sostegno, ma in questo case nelle scuole secondarie di primo grado: a Roma, infatti, si sono completate ben 657 assunzioni su sostegno alle medie, a fronte di 667 proposte.

Per quanto riguarda le discipline curricolari, invece, le assunzioni che si sono concretizzate sono state solo poche unità. Al massimo, qualche decina per ogni provincia.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl