Bilanci della Buona Scuola/2. …e chi riflette sulla metariforma

tuttoscuola_logo14TuttoscuolaNews,   n. 702 del 20.7.2015.

scimmie6

Se a breve termine si annuncia tempesta per le nostre scuole (d’altra parte fu così anche per altre importanti riforme, come quella Haby nella Francia del 1975 o quella del National Curriculum nel Regno Unito del 1988) è importante che si avviino riflessioni e confronti sugli scenari evolutivi del nostro sistema educativo a medio-lungo termine.

A breve termine (uno-tre anni) ci saranno processi di implementazione e assestamento del modello varato dalla Buona Scuola, che è soprattutto basato su un’offerta formativa, da parte delle scuole, più ricca e articolata, ma che si mantiene complessivamente dentro i confini degli ordinamenti tradizionali (corsi quinquennali di istruzione liceale, tecnica e professionale, cui si affiancano percorsi tri-quadriennali di istruzione e formazione, fortemente gerarchizzati per provenienza socio-culturale degli alunni).

Potrà reggere questo modello alla crescente spinta verso una maggiore personalizzazione degli itinerari, e dei tempi e dei modi della formazione dei giovani di queste ultime generazioni? Che risposta si darà, per quanto riguarda i programmi/indicazioni nazionali, alla sempre più marcata tendenza alla integrazione dei saperi e delle competenze? E al carattere sempre più cooperativo e social dell’apprendimento? Che tipo di formazione iniziale e in servizio dei docenti sarà necessaria per accompagnare questi processi? Che ruolo vi giocherà l’iperbolico sviluppo di nuove tecnologie per l’insegnamento/apprendimento, accompagnato dalle molte novità e scoperte che si annunciano nel campo delle neuroscienze?

Si tratta, come si vede, di scenari che richiedono non di immaginare una ulteriore “riforma” di una scuola che resta nel complesso tradizionale, ma di studiare, discutere e progettare una formazione radicalmente nuova e diversa. Non una riforma insomma, ma una metariforma. È bene che si cominci a parlarne fin da ora.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl