Bonus 500 euro: entro il 15 ottobre la rendicontazione delle spese

Tecnica_logo15B

Lara La Gatta,  La Tecnica della scuola  12.10.2016

rendicontazione3

– Mancano pochi giorni alla scadenza entro la quale i docenti dovranno consegnare alle segreterie scolastiche la documentazione attestante le spese sostenute per l’aggiornamento professionale.

La data, inizialmente fissata al 31 agosto scorso, è stata prorogata (a due giorni dalla scadenza) al 15 ottobre con la nota 12228 del 29 agosto 2016.

La nota ricorda che costituiscono documenti comprovanti l’utilizzo, anche all’estero, dell’importo erogato e delle spese sostenute:

  • lo scontrino fiscale;
  • la ricevuta fiscale;
  • la fattura;
  • la ricevuta di bonifico bancario;
  • il biglietto per la partecipazione agli eventi di cui all’articolo 4, comma 1 lettere d) ed e) del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23 settembre 2015. Può essere presentato un solo biglietto per evento.

Sono ammessi anche acquisti on-line purché sia possibile produrre la documentazione comprovante l’acquisto. Non sono riconosciute spese sostenute in Paesi nei quali non sono previsti strumenti di rendicontazione della spesa.

I documenti comprovanti gli acquisti devono contenere la descrizione del bene o del servizio usufruito.

La documentazione delle spese sostenute deve essere consegnata in originale ovvero in copia dichiarata conforme all’originale sotto la propria responsabilità all’Istituzione scolastica di ultima titolarità ovvero, per i docenti immessi in ruolo nell’anno scolastico 2015/2016 che hanno optato per il differimento della presa di servizio, dall’Istituzione scolastica di ultimo servizio.

L’Istituzione scolastica ha l’obbligo di conservazione di tale documentazione.

Entro il 15 ottobre i docenti devono anche presentare il modello A di dichiarazione di rendicontazione.

La documentazione, ricorda il Miur, deve riferirsi a spese effettuate entro e non oltre la data del 31 agosto 2016. Con un’eccezione: il termine finale del 31 agosto 2016, per l’utilizzo dell’importo di 500 euro erogato per finalità formative, è prorogato fino al 15 ottobre dello stesso anno esclusivamente per un limitato e circoscritto numero di docenti che hanno ricevuto il bonus formativo dopo la data del 1° agosto 2016.

Infine, la nota comunica che entro il 31 ottobre 2016 gli uffici amministrativi delle istituzioni scolastiche dovranno comunicare agli USR gli esiti delle verifiche effettuate sulla documentazione presentata dai docenti, compilando e trasmettendo il modello B.

.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl