Chiamata diretta, come e quando si presenta il curriculum on line

Tecnica_logo15B

Lucio Ficara,  La Tecnica della scuola  23.6.2016

chiamata-diretta13a

– Tra i “ribaltoni” che il Miur ha effettuato sulla chiamata diretta, rispetto a quanto si era concordato con i sindacati, c’è la presentazione del curriculum on line.

Dopo che sembrava essere uscito fuori di scena, come abbiamo già evidenziato in un altro articolo, sulla base delle linee guida pubblicate dal Miur, il loro contenuto, inviato al ministero dell’Istruzione tramite il portale Istanze on line, potrebbe infatti risultare decisivo per l’assegnazione o meno del posto libero.

A tale scopo, è bene indicare ai nostri lettori come si presenta il curriculum per l’eventuale auto candidatura del docente titolare di ambito in una data scuola, al fine di ottenere la chiamata per un incarico triennale da parte del dirigente scolastico.

Sui contenuti da “riempire” del CV c’è poco da dire: i docenti degli ambiti territoriali interessati a proporsi in una determinata scuola, dovranno semplicemente attenersi a quanto indicato nell’apposito format digitale del Miur. Chiaramente, dovranno fare molta attenzione a riempire i “campi” relativi ai requisiti e ai titoli richiesti dela DS, sulla base del Ptof, a proposito della cattedra da andare a ricoprire.

Passiamo ora alla tempistica:

  1. per la scuola dell’infanzia e primaria, il CV si può presentare dal 29 luglio al 4 agosto 2016; 
  2. per la scuola secondaria di primo grado dal 6 al 9 agosto 2016; 
  3. per la scuola secondaria di secondo grado dal 16 al 19 agosto.

Successivamente all’inserimento del curriculum sul portale ministeriale, i docenti possono, tramite l’invio di una mail su posta certificata della scuola, presentare la loro auto candidatura per ottenere l’incarico triennale.

Pertanto, viene da sé che la presentazione del curriculum vitae è propedeutica all’auto candidatura del docente e comunque bisogna verificare, in via preliminare, quanto stabilito negli avvisi delle singole scuole. Infatti, è indispensabile che il dirigente scolastico fornisca precise indicazioni di messa a “bando” dei posti: in caso contrario, l’incarico da affidare passerebbe direttamente agli Usr.

.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl