Chimienti (M5S): bocciati tutti gli emendamenti che tutelavano i precari

Tecnica_logo15B

Carmine Nicoletti , La Tecnica della scuola  24.11.2016

Chimienti3

– La notizia, diffusa sui social dalla pentastellata, non farà piacere ai tantissimi insegnanti che nutrivano speranza nell’accoglimento degli emendamenti.

Il 4 dicembre è vicino, e il popolo della scuola è sempre più proteso ad esprimere un voto di protesta al prossimo referendum. Voto facilmente intuibile, visto che, questo referendum è stato ampiamente personalizzato dal premier.
Ecco il comunicato dell’On. Silvia Chimienti: “Questa mattina alle 6.30 circa sono stati bocciati tutti i nostri emendamenti, compresi quello a tutela delle GAE infanzia e quello del superamento del limite del 10% di idonei. Li ripresenteremo in Senato, insieme a quelli che riguardano la seconda fascia e che per una svista questa volta non sono stati depositati alla Camera. Il mio collega Gallo ha preparato un ordine del giorno sugli abilitati di seconda fascia mentre io presenterò quello sugli idonei. Gli emendamenti del M5S sono stati sistematicamente bocciati, uno dopo l’altro, non solo quelli della commissione Cultura ma di tutte le commissioni. In compenso però, il Governo ha approvato l’emendamento marchetta a favore di De Luca, per avere in cambio da lui i voti al referendum. E domani mettono l’ennesima fiducia. Non ce la facciamo più a stare qui dentro”.

.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl