Concorso a Cattedra 2016: tempi, prove posti, destinatari, programmi. La scheda

Orizzonte_logo14

di Anselmo Penna  Orizzonte Scuola, 18.11.2015.  

cattedra-concorso4

Entro la fine del mese sarà pubblicato il bando per il concorso a cattedra che si svolgerà nel 2016. Poche le notizie trapelate dalla Commissione che sta lavorando al documento.

Riportiamo alcune notizie raccolte dalla nostra redazione relativamente al concorso a cattedra 2015/16. Si tratta di notizie che non sono definitive e che potrebbero essere suscettibili di modifiche.

Infatti, la commissione ministeriale è al momento ancora al lavoro per l’elaborazione del  bando che non è ancora giunto ad una versione definitiva.

DESTINATARI
Docenti curriculari e di sostegno. Il concorso a cattedra 2015/16 è rivolto a tutti i docenti abilitati, inclusi i possessori del diploma magistrale entro il 2001/02. Approfondisci:Concorso a cattedra 2015: chi può accedere? Chiarimenti su 180 giorni di servizio, i 36 mesi, i laureati entro a.a. 2001/02Concorso cattedra 2015: accedono anche diplomati magistrale 2001/02. Il caso del titolo triennale e diploma a indirizzo linguistico

POSTI A BANDO
Secondo quanto riferiscono il Ministro Giannini e il Sottosegretario Faraone, i posti messi a bando saranno 63.700, così distribuiti:

  • 6.800 scuola dell’infanzia
  • 15.900 primaria
  • 13.800 scuola secondaria di I grado
  • 16.300 scuola secondaria di secondo grado
  • 10.900 sostegno.

TEMPI
Il bando è previsto entro l’inizio di dicembre e l’avvio delle prove entro i primi mesi del 2016. Il termine delle operazioni del concorso sono previste in tempo utile per le assunzioni 2016/17.

PROVE

  • Per la scuola secondaria di I e II grado non è prevista alcuna prova di accesso, ci saranno una prova scritta ed una orale
  • Per la scuola dell’infanzia, primaria è prevista una prova di accesso preselettiva, più una prova scritta ed una orale.
  • Per il sostegno, non siamo a conoscenza se è prevista una prova di accesso, le modalità delle altre due prove dovrebbero essere immutate.
  • Per la prova di accesso si prevedono 60 domande a risposta multipla.
  • Per la prova scritta si prevede una prova “computer based”, con lo scopo di appurare le conoscenze contenutistiche, capacità di presentare una lezione e la risoluzione di casi concreti sulla base appunto del programma previsto.
  • Per la prova orale si prevede una prova simulata, sul modello del concorso 2012. E’ possibile che l’esame verta anche sulle competenze informatiche e linguistiche.

TITOLI
Non si hanno ancora notizie a riguardo, ma saranno valutati solo al superamento delle altre prove.

Tutto sul concorso a cattedra

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl