Concorso Scuola 2018 e FIT, quali sono i Titoli di Studio?

MiurIstruzione.it, 22.10.2017

– Come molti aspirtanti docenti sapranno, dal 2018 entreranno in vigore le nuove regole per partecipare ai concorsi pubblici per diventare docente, inoltre entrerannin vigore anche alcune novità sui titoli di studio ed i requisiti da possedere, come l’introduzione dei famosi 24 CFU Formativi, in questo articolo andremo a vedere i titoli di stuido per concorso e per i FIT.

In questo articolo approfondiamo anche la questione relativa ai titoli di studio richiesti per l’accesso ai concorsi che verranno banditi dal 2018 in poi per le varie classi di concorso, il nuovo regolamento delle classi di concorso è stato introdotto grazie al DPR 19/16,  successivamente il decreto ministeriale 259/17 ha apportato alcune modifiche e integrazioni, in pratica ora la normativa prevede sia i titoli di studio del vecchio ordinamento (diploma di laurea, diploma di scuola secondaria per gli ITP, diplomi accademici) e quelli del nuovo ordinamento cioè lauree specialistiche e magistrali, diplomi accademici di II livello.

Tutti gli aspiranti docenti che intendono verificare il titolo di studio posseduto possono utilizzare un’apposita applicazione aggiornata al decreto ministeriale 259/17, l’applicazione che segue ha lo scopo di aiutare l’aspirante docente nella visualizzazione delle classi di concorso a cui può accedere con il titolo di studio posseduto e dell’associazione tra vecchie e nuove classi di concorso e di abilitazione. Il riferimento formale è comunque il nuovo regolamento delle classi di concorso e relative tabelle.

Le possibilità di ricerca sono due:

  • Titoli di studio: Nella sezione l’utente potrà verificare le nuove classi di concorso e di abilitazione cui il proprio titolo di studio consente l’accesso.
  • Classi di concorso e di abilitazione: Nella sezione l’utente potrà verificare la corrispondenza tra le vecchie e le nuove classi di concorso e di abilitazione e i titoli di ammissione che danno diritto ad accedere alle stesse.

http://classiconcorso.flcgil.it/home

Il Decreto Ministeriale 259/17 preve anche una deroga per tutti coloro che hanno acquisito il titolo di studio prima dell’entrata in vigore del Dpr 19/16, per tanto è possibile fare riferimento ai titoli di accesso ad una delle pregresse classi di concorso confluite dell’attuale ai sensi del Decreto Ministeriale 39/98 e del Decreto Ministeriale 22/05, ovviamente questa soluzione va adottata nel caso in cui la scelta sia più favorevole per il candidato.

.

.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl