Ddl Scuola, in arrivo nuovi emendamenti all’art. 9 e 10. I dettagli

Tecnica_logo15

Andrea Carlino,   La Tecnica della scuola   Lunedì, 08 Giugno 2015.   

Non si tratta più di riformulazioni, ma di proposte di modifica tout court, che non richiederanno quindi più la riapertura dei termini per la presentazione di subemendamenti, come avvenuto per le proposte di modifica presentate dai relatori sugli art. 1, 2, 3, 8. Martedì alle 8,30 il Pd ha già convocato una riunione di gruppo all’indomani della direzione.

Puglisi14

Il Ddl Scuola (n.1934) è in esame presso la VII Commissione Istruzione al Senato e sono previste novità nel testo. Infatti, come riporta l’Asca, i due relatori Francesca Puglisi (Pd) e Franco Conte (Ap), stanno mettendo a punto nuovi emendamenti al testo, relativi questa volta agli art. 9 e 10 del provvedimento, e riguardanti la definizione delle funzioni dei dirigenti scolastici.

“Dopo questi emendamenti che stiamo predisponendo, penseremo a qualche intervento puntuale sugli articoli restanti, il 4, 5 e 6” riferisce Puglisi.

 Entrando nel merito gli emendamenti in arrivo dettagliano meglio le valutazioni dei presidi e introducono la novità in base alla quale la loro permanenza in una scuola non potrà prolungarsi oltre due trienni, “in modo da far circolare le buone pratiche didattiche” ha rimarcato Puglisi.

Un altro intervento riguarda la chiamata diretta: in questo caso sarà accolta la proposta formulata dalla senatrice della minoranza Pd, Maria Cecilia Guerra, in base alla quale l’incarico si intende confermato a meno che non si modifichi l’offerta formativa, nel qual caso nessuna precarizzazione ma altra occupazione nel distretto.

Per il prosieguo dei lavori, ha spiegato ancora Puglisi, dal punto di vista procedurale si attendono i pareri della commissione Bilancio per poter iniziare a votare gli emendamenti, cosa che dovrebbe avvenire gia’ a partire da domani, mentre l’obiettivo resta sempre l’approdo in aula del Senato “a partire dall’inizio della settimana prossima, o al massimo a partire dalla metà della settimana prossima” ha affermato Puglisi.

Il punto più importante resta quello politico, in particolare nei rapporti con la minoranza del Pd, che ha depositato circa 150 dei 375emendamenti del Pd alla riforma. Su questo fronte qualche chiarimento dovrebbe giungere dalla direzione del partito convocata per questa sera alle 21.

 “Noi puntiamo a un buon equilibrio e sono sicura che se ci si confronta nel merito un accordo si trova” ha sottolineato Puglisi con particolare riferimento alla minoranza Pd. “Più complesso è se la questione è politica. Vedremo questa sera come vanno le cose” ha aggiunto.

VAI ALLO SPECIALE DELLA TECNICA SULLA RIFORMA “BUONA SCUOLA” 

Le notizie e i contributi dei lettori, addetti ai lavori ed esperti, relativi al tema “caldo” nel mondo scolastico.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl