DDL Scuola. Possibile slittamento incarichi da parte dei Dirigenti a 2016/17, accantonate immissioni ATA, concorso con quote di riserva. Entro mercoledì nuova riunione PD

Orizzonte_logo14

Orizzonte Scuola  15.6.2015.  

slittamento-scuola

Si terrà entro mercoledì una nuova riunione dei senatori Pd a Palazzo Madama sul ddl Scuola. Lo riferiscono fonti parlamentari. All’interno del gruppo di maggioranza si cerca una quadra sulle modifiche da apportare in commissione Istruzione

Domani alle 12 si terrà una riunione dei membri Pd della commissione e la relatrice Francesca Puglisi.

Le proposte saranno poi concordate all’interno della riunione del gruppo. Tra i nodi principali c’è la norma sulle immissioni in ruolo 2015 (articolo 10), che le opposizioni chiedono di stralciare e di rinviare a un decreto ‘ah hoc’. La maggioranza – riferiscono fonti Pd – potrebbe non essere in grado di respingere gli emendamenti soppressivi all’articolo 10. Al momento, i rapporti di forza in commissione sono 15 a 12, ma ci sono tre senatori della maggioranza (Corradino Mineo, Walter Tocci e Carlo Rubbia) con posizioni critiche.

Non si parla di sostituzioni, ma si attende la prossima riunione del Pd per capire quali saranno le posizioni dei più critici.

Come anticipato nei giorni scorsi, possibili modifiche potrebbero arrivare sull’assegnazione degli incarichi ai docenti da parte dei Dirigenti, la durata degli incarichi dei dirigenti scolastici e il comitato per la valutazione. Per il momento, invece, è stata accantonata l’ipotesi di assunzione per il personale Ata.

SLITTAMENTO ASSEGNAZIONE INCARICHI AI DOCENTI DA PARTE DEI DIRIGENTI.
Secondo quanto si apprende, se l’iter parlamentare del ddl dovesse andare troppo per le lunghe, i relatori Francesca Puglisi (Pd) e Franco Conte (Ap) presenteranno un emendamento per rimandare al prossimo anno la possibilità per i presidi di proporre gli incarichi già assunti a tempo indeterminato.
Una eventualità già anticipata da tempo da Orizzonte Scuola.it, dati i tempi ormai ristretti per garantire le assunzioni di 100.701 unità di personale docente. Per il 2015/16 in pratica l’assegnazione alla sede avverrebbe seguendo i punteggi delle graduatorie, facendo slittare al 2016/17 il meccanismo dell’assegnazione dell’incarico da parte del dirigente, magari dopo aver risolto il problema della mobilità straordinaria.

INCARICO PRESIDI MAX PER SEI ANNI
Una modifica che dovrebbe essere approvata in commissione prevederà che il dirigente scolastico potrà rimanere in una stessa scuola per un triennio, rinnovabile una sola volta per altri tre anni.

TETTO A SCHOOL BONUS
Con l’ok a un emendamento parlamentare potrebbe essere introdotto un limite massimo alle erogazioni liberali alle scuole su cui fruire dello sgravio fiscale. Il tetto sarebbe di 5mila euro annui per le persone fisiche e di 50mila euro annui per le imprese.

CONCORSO
Nel prossimo concorso a cattedra potrebbe essere prevista una quota di riserva, fino al 40%, per i precari che hanno raggiunto i 36 mesi di servizio con contratti a tempo determinato. Ancora in piedi l’ipotesi di prevedere un nuovo piano pluriennale di assunzioni per il prossimo anno per esami e titoli

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl