Docenti nelle GaE danneggiati dalla riforma Renzi, ora meritano più tutele

Tecnica_logo15B

Alessandro Giuliani, La Tecnica della scuola  21.10.2016

precari-gae1

– “Garantire ai 45.000 docenti delle liste ‘Graduatorie ad Esaurimento’ (GaE) una qualche forma di tutela o graduatoria preferenziale”.

Lo chiede al Governo, la vicepresidente del gruppo di Forza Italia al Senato, Paola Pelino, intervenendo il 20 ottobre al question time con il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini.

Secondo la forzista, è indispensabile anche “il ripristino delle ore soppresse negli istituti tecnici e commerciali a seguito delle sentenze del giudice amministrativo”.

“Si ricordi – ha detto Pelini rivolgendosi al ministro – che questi docenti hanno scelto di non aderire al piano di assunzioni della “Buona Scuola” per vedere poi riconosciute le ragioni delle loro scelte nella nuova legge, varata quando i termini per l’adesione erano già scaduti”.

Secondo Pelino, questa decisine inaspettata del Governo ha creato un’ingiustizia, perchè “tantissimi docenti sono stati penalizzati dalle previsioni troppo restrittive della “Buona Scuola”, che ha imposto l’accettazione di qualunque sede di lavoro senza contemplare la richiesta dell’assegnazione provvisoria vicino casa, per poi venire esclusi dalle disposizioni del provvedimento successivo”.

Secondo la rappresentante di Forza Italia non vi sono dubbi: “il Ministro Giannini si faccia carico di queste aspettative per tutelare i tanti docenti meritevoli”.

Nel question time, comunque, il ministro Giannini ha garantito che le GaE rimarranno in vita sino al loro esaurimento: operazione che solo alle superiori richiederà però pochi anni; per gli altri gradi scolastici i tempi saranno decisamente più lunghi.

.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl