Docenti promossi a dirigenti con un emendamento di Art.1-MDP

di Reginaldo Palermo, La Tecnica della scuola  6.12.2017

– La legge di bilancio è in dirittura d’arrivo e, come spesso accade, sono molti i parlamentari che tentano in extremis di far approvare un proprio emendamento importante: e così c’è chi pensa di promuovere a dirigenti un po’ di docenti.

Ci sta provando in queste ore la deputata Luisa Bossa (Art. 1-MDP)  che ha già depositato una proposta che mira a “ripescare” un certo numero di docenti che non avevano superato il concorso per dirigenti del 20111 allo scopo di coprire altrettanti posti disponibili.

L’emendamento recita: “Per le scuole con posto vacante o rette da dirigenti scolastici che sono titolari in altre istituzioni scolastiche, il MIUR adotta un provvedimento urgente per assegnarle a nuovi dirigenti scolastici, individuati tra coloro che hanno superato almeno la prova preselettiva del concorso a dirigente scolastico 2011, fino al raggiungimento del numero necessario alla totale copertura delle sedi. Il provvedimento riguarderà esclusivamente un numero di docenti pari agli Istituti scolastici privi di dirigenti titolari, e accertato che le graduatorie regionali sono esaurite a soddisfare il fabbisogno preventivato, e solo dopo un corso intensivo di 80 ore e superamento di prova finale”.

E’ probabile che l’idea sia quella di attivare la procedura prima della approvazione della graduatoria definitiva del concorso per dirigenti che sta per prendere il via.
In tal caso l’operazione determinerebbe una riduzione dei posti messi a concorso e – di conseguenza – potrebbe provocare ricorsi dei candidati.

Insomma, un emendamento che, per rispondere ad esigenze in parte comprensibili, rischierebbe di alimentare ulteriore caos nella procedura concorsuale.

.

.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl