Al via la settimana dell’insegnante. Inviateci il vostro «prof del cuore»

Corriere-scuola_logo14

di Valentina Santarpia,  Il Corriere della Sera 2.5.2016 

– L’iniziativa di Master Prof: dal 2 all’8 maggio sconti e attenzioni nei confronti dei professori. Per i nostri lettori, è a disposizione la casella di posta elettronica del canale Corriere scuola, scuola@corriere.it: i racconti più belli saranno pubblicati

masterprof_logo1

In Italia è un ruolo ancora bistrattato, nonostante le intenzioni del governo Renzi che, due anni fa, nel presentare la sua riforma della scuola, aveva giurato che avrebbe rimesso l’insegnante al centro del mondo dell’educazione. Demotivato da burocrazie complesse e organizzazioni spesso carenti, frustrato da stipendi considerati tra i più bassi d’Europa, bistrattato da famiglie sempre più pretenziose, umiliato da studenti maleducati e svogliati, e spesso incastrato in situazioni che non gli consentono di crescere professionalmente e umanamente, il tipico professore italiano fa fatica a sentire l’orgoglio e il prestigio della sua professione. E il fatto che l’Italia, a differenza di un altro centinaio di Paesi nel mondo, non abbia neanche istituzionalizzato una settimana dedicata agli insegnanti, non lo aiuta. È per questo che Master Prof, l’associazione che prende spunto dal Global teacher prize, il «premio Nobel per l’insegnamento», ha promosso dal 2 all’8 maggio la settimana dell’insegnante. «Una vera e propria occasione per celebrare una delle professioni più belle e importanti del mondo, un modo per dire grazie a quella o a quell’insegnante speciale che ognuno di noi ha avuto la fortuna di incontrare sul proprio cammino e che ha segnato il nostro essere», scrivono gli organizzatori. Che lanciano anche un hashtag, #ringraziaundocente, per far vivere almeno in questi giorni a tutti i professori la gratificazione per il ruolo che svolgono spesso con abnegazione e sacrificio, ma pochi riconoscimenti.

Le novità

Tra le novità di questa seconda edizione, la prima che salta all’occhio è il nuovo logo, una margherita multicolore, simbolo di rinascita e creatività. La seconda riguarda una serie di attenzioni e agevolazioni che i promotori della Settimana vorrebbero che fossero rivolte al corpo insegnante italiano: come sconti nei musei, nei cinema, nelle librerie, nei negozi di aggeggi tecnologici. Ed è per questo che è stato rivolto un appello a tutti gli operatori del commercio perché abbiano un occhio di riguardo ai prof durante questi giorni. Così come sono stati sollecitati gli operatori della comunicazione e della cultura affinché, dal 2 all’8 maggio, possano dedicare, nel corso dei propri servizi e delle proprie trasmissioni, spazi e racconti proprio al ruolo dell’insegnante. Un appello che noi di Corriere scuola abbiamo raccolto volentieri: in questi giorni la nostra casella di posta elettronica, scuola@corriere.it, sarà aperta a chiunque voglia raccontare «il prof del cuore», l’insegnante che gli/le ha cambiato la vita, o che attraverso un ricordo, un momento, un principio, ha fatto sì che il proprio percorso educativo prendesse una certa direzione, o uno slancio speciale.

Al via la settimana dell’insegnante. Inviateci il vostro «prof del cuore» ultima modifica: 2016-05-02T18:47:51+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl