Lezioni al mattino e riunioni al pomeriggio: il prof è sdoppiato (e pure scoppiato)

scuoladivita_logo1

di Giuseppe Tesorio, Il Corriere Scuola di vita 11.1.2016.  

prof-disperato3

Buon 2016 prof!

Dopo l’insegnante scoppiato (sfinimento educativo), stressato (sfinimento burocratico), sottopagato (sfinimento contrattuale), mobbizzato (sfinimento collegiale) è arrivato, proprio sul finire del 2015 (l’anno della Buona Scuola), il prof Potenziato, l’Animatore Digitale e linsegnante sdoppiato ovvero con due cervelli che sembrano serenamente convivere.

In pratica, il prof ha sempre un solo cervello, ma è come se ne avesse due: un cervello fa scuola, in classe, tutti i giorni; l’altro discute di una scuola che non c’è ancora. In inglese, che fa sempre la suabella figura, si direbbe affetto da «split school syndrome», sindrome dello sdoppiamento scolastico appunto.

Stanchi di rincorrere le innumerevoli parole nuove della scuola, proviamo, per una volta, a coniarne una: questo è il momento dell’insegnante “splittato”. Termine inventato di sana pianta (sebbene la «split brain syndrome» esista davvero in campo neurologico a indicare appunto “due cervelli”), registrando umori e malumori in una qualsiasi sala insegnanti, in una qualsiasi scuola, di una qualsiasi città. Nel bel mezzo del Grande Dibattito, intorno alla Buona Scuola (tutto maiuscolo, anche i francesi chiamarono «le Grand Débat» quell’agitar di idee sulla scuola che li coinvolse quattro anni fa prima della loro riforma).

Da noi è tutta un’altra cosa, ma non è questo il problema. Sempre più insegnanti, soprattutto in quest’ultimi tempi, sono colpiti da una curiosa sensazione psicologica. La sindrome dello sdoppiamento, appunto, quell’essere due prof in uno.

  • Al mattino, tutti a insegnare le stesse cose di sempre (con la stessa metodologia, gli stessi tempi, le stesse reazioni davanti ai cervelli sotto vuoto di buona parte degli studenti).
  • Al pomeriggio, in interminabili riunioni e assemblee, regnano le scienze dell’educazione, si progetta la nuova scuola, si sogna un insegnante (e insegnamento) diverso.

Lo sdoppiamento è avvenuto. Due scuole che corrono parallele: quella di tutti i giorni e quella che non c’è ancora. Si confrontano strategie (che non si fanno al mattino) e si disegnano scenari pedagogicamente corretti (che si infrangono al mattino).

Lavori in corso per la buona scuola (con le minuscole, per non aspettarsi troppo).

Buon 2016 prof.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl