Figli e figliastri?

dalla Gilda degli insegnanti di Venezia,  13.10.2017

– COMUNICATO STAMPA FGU-GILDA DEGLI INSEGNANTI.

– Di fronte all’inadeguatezza delle risorse a disposizione per gli aumenti stipendiali del personale della scuola cui corrisponderebbe in media un aumento a regime di soli 40 € netti, il governo promette di aumentare ancora le retribuzioni dei dirigenti scolastici dopo gli aumenti già corrisposti dalla legge 107 (Buona Scuola) prospettando  l’equiparazione al resto dei dirigenti statali.

Notizie di stampa parlano di oltre 100 milioni di euro accantonati per gli aumenti a circa 8.000 dirigenti scolastici (in media aumenti di 1000 € lordi al mese).

Ciò appare una iniqua e inaccettabile disparità di trattamento all’interno del comparto scuola.

La FGU-Gilda degli Insegnanti, pur comprendendo l’aumento dei carichi di lavoro e delle responsabilità burocratiche dei dirigenti scolastici, ribadisce che gli aumenti contrattuali devono essere proporzionali per tutti i lavoratori della scuola soprattutto in una situazione che ha visto un pesante taglio delle retribuzioni reali negli ultimi 7 anni.

 

Gilda degli insegnanti Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl