Gabrieli, l’ira dei genitori «Cacciate quel dirigente»

tribuna_logo

la Tribuna di Treviso,  15.7. 2015.  

Ieri sit-in improvvisato davanti alle elementari di Vazzola, c’era anche “Report” Il consiglio di istituto insiste: «Ha patteggiato per peculato, non resti nella scuola»di Diego Bortolotto

mich_cacciata2

VAZZOLA. Aumenta la protesta dei genitori per il caso di Davide Gabrieli, il cinquantaduenne nuovo direttore amministrativo dell’istituto comprensivo di Vazzola-Mareno, che aveva patteggiato due anni per peculato, per aver sottratto 197 mila euro dalla scuola dove lavorava a Villorba. Ieri una troupe della trasmissione di Rai Tre “Report” è arrivata davanti alla scuola di Vazzola, dove oltre ai genitori, rappresentanti del consiglio d’istituto, personale docente, c’erano anche il vicesindaco Gianluca Zaia e il sindaco di Mareno, Gianpietro Cattai.

LEGGI ANCHE:
Soldi spariti, tutti contro il reintegro del dirigente pentito
È scontro aperto sul reintegro di Davide Gabrieli, 52 anni, di Carbonera, ex direttore generale dei servizi amministrativi dell’istituto comprensivo di Villorba e Povegliano che ha patteggiato due…

Un sit-in improvvisato per far sentire un coro unanime di protesta davanti a telecamere e giornalisti di varie testate. C’è un fronte compatto, tra rappresentanti delle famiglie e amministrazioni comunali, nel contestare l’assegnazione del ruolo, dopo le vicissitudini pregresse. «Ci chiediamo quale sia l’opportunità di aver affidato il medesimo incarico ad un dirigente che ha già patteggiato per peculato», ha denunciato Sergio Capra, che oltre ad essere membro del consiglio d’istituto della scuola, è anche consigliere comunale a Mareno.«Doveva essere assegnato ad un’altra mansione, magari nell’ufficio scolastico provinciale o regionale», è il pensiero espresso dai genitori e dal consiglio d’istituto di Vazzola-Mareno, che riunisce cinque elementari e le due medie. Il consiglio d’istituto è ora in attesa di una risposta alla domanda d’incontro effettuata allo stesso ufficio scolastico regionale Veneto, dopo che una settimana fa c’era stata a Vazzola un’assemblea straordinaria sul caso. Davide Gabrieli, 52 anni, di Carbonera, ha dalla sua parte le pronunce del giudice del lavoro, che lo ha reintegrato, e ha stabilito il pagamento degli stipendi arretrati, a risarcimento del danno per essere stato licenziato.

La vicenda risale all’anno scorso. Lo scorso dicembre Davide Gabrieli aveva patteggiato due anni di reclusione, con la sospensione condizionale, dopo aver restituito il maltolto: 197 mila euro sottratti in qualità di responsabile amministrativo della scuola di Villorba, dal 2002 al 2012. Faceva risultare delle supplenze fantasma, con il denaro che confluiva nel suo conto corrente e in quello della madre. Aveva spiegato che quei soldi gli servivano per le curare una sua malattia. Fu sospeso e licenziato dall’ufficio scolastico, ma, a maggio, il giudice del lavoro gli ha dato ragione. Il licenziamento era irregolare e perciò, oltre al reintegro, il dirigente amministrativo deve essere risarcito. A Villorba il posto da dsga è già stato occupato e perciò Gabrieli è stato assegnato a Vazzola-Mareno, dove l’incarico era vacante.

Il resto è storia di questi giorni, con la levata di scudi in paese. Non tanto contro la persona, ma contro le istituzioni che hanno permesso una “storia tutta all’italiana”, per dirla alla Milena Gabanelli. Il dirigente amministrativo, effettivo a Vazzola dal 22 giugno, è attualmente in malattia. Per la professoressa Maria Zamai, che dal primo settembre sarà la preside dell’Istituto comprensivo di Vazzola-Mareno, ci sarà subito una questione bollente. Anche se la dirigente scolastica dovrà rimettersi alle decisione degli uffici regionali e dei giudici.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl