Grazie alla mia maestra son diventato presidente. Firmato Barack Obama

Corriere-scuola_logo14

La campagna negli Stati Uniti per ricordare la maestra, la scuola o il libro che ti hanno cambiato la vita

  Il Corriere della Sera  30.4.2015

maestra_renzi

“Grazie signora Maestra”. Parola di Barack Obama che non esita a dire: se oggi sono un buon presidente è merito anche della mia maestra elementare. E’ la speciale campagna che Obama, che ha premiato i cinquanta migliori prof degli Stati Uniti, ha lanciato dal sito della Casa Bianca #ThankATeacher, raccontando la storia della sua maestra elementare, la signora Mabel Hefty. “Quando sono arrivato nella classe di Mabel Hefty alla Punahou School nell’autunno del 1971, ero un bambino con un nome strano in una nuova scuola, che si sentiva un po’ fuori posto, e sperava di riuscire come tutti gli altri… Nel corso dell’anno mi ha insegnato che avevo qualcosa da dire anch’io non nonostante le mie diversità ma proprio grazie a questa. Ha fatto sentire speciale ognuno di noi, ha rafforzato i valori di empatia che mia madre e i miei nonni mi avevano insegnato. Questo io me lo porto dietro ogni giorno come Presidente, questo è il semplice e innegabile potere di un buon insegnante. E questa che ho raccontato è la storia che ogni bambino in questo Paese dovrebbe poter raccontare”. E per questo da oggi si potrà connettersi sul sito della Casa Bianca per raccontare (e ringraziare) i propri insegnanti.

Insieme all’elogio della maestra Obama ha lanciato anche una doppia campagna: una per far conoscere i college che “hanno cambiato la vita agli studenti” e una a favore della lettura e dei libri #BooksFor All, chiedendo agli americani di scrivergli qual è il libro che li ha formati. Per una settimana le risposte saranno commentate e postate sul sito della Casa Bianca

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl