Il 7 luglio sindacati ancora in piazza per gridare il no alla riforma della scuola

Orizzonte_logo14

di Lalla,  Orizzonte Scuola  28.6.2015.  

Foto Fabio Cimaglia / LaPresse 23-06-2015 Roma Politica Manifestazione contro il DDL Scuola nei pressi del Senato Nella foto la manifestazione Photo Fabio Cimaglia / LaPresse 23-06-2015 Rome (Italy) Demonstration against the school's reforms near the Senate In the pic the demonstration

Continua la mobilitazione del mondo della scuola. Le organizzazioni sindacali confederali, autonome e di base rilanciano l’iniziativa in vista del passaggio del DDL scuola alla Camera.

Fin da ora si costruiscono le condizioni – affermano i sindacati – per impedire l’applicazione della legge nella scuola e per rivendicare stabilizzazioni, investimenti e rinnovo dei contratti.

Martedì 7 luglio Manifestazione NO DDL SCUOLA a Roma PIAZZA MONTECITORIO

Il governo e il Pd – afferma Di Meglio segretario della Gilda degli Insegnanti – hanno oggi consumato uno strappo insanabile con gli insegnanti, una frattura che sicuramente avrà conseguenze sul piano elettorale. Il 7 luglio, data fissata per l´ultimo passaggio parlamentare, scenderemo ancora in piazza tutti uniti a gridare a gran voce il nostro no alla riforma “.

“Ci opporremo adesso e a settembre in tutti i modi possibili all’attuazione di quei contenuti che distruggono la scuola pubblica. Libertà e diritti non possono essere cancellati con un voto di fiducia”, afferma la FLC CGIL

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl