Immissioni in ruolo 2016/17 scuola primaria, assegnazioni posti comuni e lingua. Titoli necessari insegnamento inglese

Orizzonte_logo14

di Nino Sabella, Orizzonte Scuola,  18.8.2016

ruoli-primaria1

– Le immissioni in ruolo per la scuola primaria possono essere effettuate su posto di sostegno, comune o di lingua.

Le assunzioni, come leggiamo anche nelle istruzioni operative per l’a.s. 2016/17, avverranno per il 50% da GM 2016 (laddove pronte) e per il restante 50% da GaE.

I posti disponibili, come suddetto, potranno essere comuni, di sostegno o di lingua inglese.

Focalizziamo la nostra attenzione sulle nomine in ruolo relative ai posti comuni e di lingua.

Nelle istruzioni operative si forniscono indicazioni specifiche solo per i posti di lingua, considerato che per i posti comuni la procedura prevede semplicemente la suddivisione degli stessi tra GaE e GM e le nomine tramite scorrimento di graduatoria (GM e GaE), secondo il punteggio e le eventuali riserve di posti ai sensi della legge n. 68/99.

Quanto ai posti di lingua inglese, le istruzioni indicano quanto di seguito descritto.

L’attribuzione dei posti di specialista di lingua inglese deve avvenire attingendo dalla graduatoria generale (sia GM che GaE), cioè unica e senza distinzione tra docenti in possesso e docenti non in possesso del titolo per l’insegnamento della lingua inglese, e secondo la posizione occupata da ciascun aspirante.

I docenti individuati per l’assunzione devono dichiarare, in fase di individuazione o accettazione, il possesso dei requisiti richiesti per l’insegnamento della citata lingua; nel caso in cui il docente individuato ne sia sprovvisto, il posto gli viene comunque attribuito e contestualmente gli viene notificato l’obbligo di partecipazione al primo corso di formazione utile per l’insegnamento della lingua inglese. La stessa notifica viene inviata al dirigente scolastico della scuola in cui il docente avrà l’incarico (le scuole saranno assegnate secondo il meccanismo della chiamata diretta).

Ricordiamo che sull’insegnamento della lingua inglese avevamo pubblicato un apposito articolo, in cui viene ripercorso l’iter normativo ed evolutivo dell’introduzione di tale insegnamento, dei titoli e dei requisiti necessari per accedervi, e in cui vengono riportate le indicazioni relative al suddetto insegnamento previste dalla bozza del testo di riforma: Nella Buona Scuola potrebbero insegnare inglese nella scuola primaria specialisti senza abilitazione per questo ordine di scuola. 

Quanto anticipato nell’articolo è stato poi confermato nella legge 107/2015, così come il nostro timore che l’insegnamento della lingua inglese possa essere affidato a docenti non abilitati per la scuola primaria.

La citata legge, infatti, ha predisposto all’articolo 1 comma 20 che:

Per l’insegnamento della lingua inglese, della musica e dell’educazione motoria nella scuola primaria sono utilizzati, nell’ambito delle risorse di organico disponibili, docenti abilitati  all’insegnamento per la scuola primaria in possesso di competenze certificate, nonche’ docenti abilitati all’insegnamento anche per altri gradi di istruzione in qualita’ di specialisti, ai quali e’ assicurata una specifica formazione nell’ambito del Piano nazionale di cui al comma 124.

L”insegnamento della lingua inglese nella scuola primaria è, dunque, affidato a docenti abilitati per la scuola primaria in possesso di competenze certificate (com’è stato finora) ed anche a docenti abilitati per altri gradi d’istruzione (pensiamo ad esempio ai docenti abilitati per l’insegnamento dell’inglese nella scuola secondaria), che devono però seguire degli specifici corsi di formazione.

I requisiti richiesti per l’insegnamento della lingua inglese alla primaria, come indicato anche nel CCNI sulla mobilità dell’8 aprile 2016, art. 9/4 nota 1, sono i seguenti:

a) superamento concorso per esami e titoli a posti d’insegnante scuola primaria con il superamento anche della prova di lingua inglese, ovvero sessioni riservate per il conseguimento dell’idoneità nella scuola elementare con superamento della prova di lingua inglese;

b) attestato di frequenza dei corsi di formazione linguistica metodologici in servizio autorizzati dal ministero;

c) possesso di laurea in Scienze della formazione primaria o di laurea in Lingue straniere valida per l’insegnamento della specifica lingua straniera nella scuola secondaria;

d) certificato rilasciato dal ministero degli affari esteri attestante un periodo di servizio di almeno 5 anni prestato all’estero con collocamento fuori ruolo relativamente all’area linguistica inglese della zona in cui è stato svolto il servizio all’estero.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl