Immissioni in ruolo fase zero. No compensazioni tra classi di concorso

Orizzonte_logo14

Orizzonte Scuola  11.7.2015.  

ruoli_fase0

Spieghiamo in dettaglio cosa significa che nelle immissioni in ruolo fase zero, a cui il Miur sta per dare il via, non ci saranno compensazioni tra le classi di concorso.

La nota di trasmissione afferma: “In linea con quanto previsto con il DM, anche nelle istruzioni operative non è più contemplata la possibilità di effettuare eventuali compensazioni tra le classi di concorso, in quanto i posti non utilizzati saranno destinati alle operazioni di nomina delle successive fasi”.

Le graduatorie da utilizzare in questa fase sono quelle relative al concorso 2012 e per le classi di concorso non bandite, quelle relative alle graduatorie dei concorsi precedenti, nonchè le graduatorie ad esaurimento (50% e 50%). In rispetto del dm 356/2014 già in questa fase possono essere assunti anche gli idonei del concorso 2012, in presenza di disponibilità di posti.

Qualcuno ci chiede se ciò significa che in caso di esaurimento di una delle graduatorie, non sarà possibile assegnare i posti all’altra. La risposta è negativa, tale “trasporto” si potrà effettuare.

Per sapere da quale graduatoria si procede per le assunzioni, bisogna sapere da quale graduatoria è stata effettuata l’ultima nomina lo scorso anno. Effettuati eventuali recuperi relativi alle procedure di assunzioni per l’a.s. 2014/15, se il contingente risulta dispari, l’unità eccedente viene assegnata alla graduatoria penalizzata nella precedente tornata di nomine e, qualora non vi siano state penalizzazioni alle graduatorie del concorso ordinario.

Cosa vuol dire dunque “no compensazioni”?

Nelle istruzioni operative degli anni precedenti si leggeva ” Il D.M., prevede la possibilità di destinare le eventuali eccedenze a favore di altre graduatorie, avendo riguardo alla tipologia del posto di cui trattasi.”

Ossia se c’erano dei posti assegnati dal Miur, ma non c’erano aspiranti in graduatoria (sia GaE che GM), tali posti venivano dirottati (cioè compensati) su altra classe di concorso, nel rispetto di precise direttive ministeriale (di solito era una fase successiva al 1° settembre).

Quest’anno, nella fase zero, tale possibilità è stata eliminata, perchè eventuali posti residui per mancanza di aspiranti nelle graduatorie, verranno utilizzati nelle fasi successive.

Lo speciale Immissioni in ruolo Immissioni in ruolo fase zero. Ecco il Decreto, le istruzioni e i contingenti per le assunzioni. Anteprima

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl