Immissioni in ruolo: la fase C e la prima preferenza

Orizzonte_logo14

Orizzonte Scuola  11.8.2015.

nomine_faseC41

Intervento del Sottosegretario Davide Faraone sulla fase C, quella che dovrebbe garantire, per quanto possibile, l’assunzione nella propria provincia.

Dopo aver parlato dell’assegnazione delle supplenze che, con una circolare agli Uffici Scolastici, è stato stabilito di assegnare entro l’8 settembre

“Ormai da giorni andiamo avanti con le assunzioni degli insegnanti previste da #labuonascuola. Ma stiamo lavorando per permettere ai docenti di lavorare per quanto più è possibile vicino casa. Per questo abbiamo mandato proprio oggi una circolare che anticipa l’assegnazione delle supplenze al prossimo 8 settembre. Questo che vuol dire? Che se a te docente viene assegnata una supplenza a Palermo, anche se ricevi un’assunzione per Pordenone, per il prossimo anno scolastico potrai rimanere dove hai ottenuto la supplenza. E a quel punto potrai partecipare alla mobilità straordinaria o all’assegnazione provvisoria nell’anno scolastico 2016/2017.”

“Nella stessa direzione va la decisione di salvaguardare le preferenze degli insegnanti durante la fase C. Gli insegnanti che entreranno in ruolo potranno farlo nella prima provincia scelta se in quella sede ci saranno posti liberi e disponibili. Non verranno superati da altri docenti che hanno scelto altro come prima provincia”

Naturalmente – aggiungiamo noi – non si potrà garantire un “sistema puro” in quanto non è detto che per tutti coloro che residueranno in GaE o Gm dopo la fase B, ci sarà posto nella provincia scelta come prima.

A meno che non ci saranno precise indicazioni da parte degli Uffici Scolastici ai Collegi docenti su come impostare il potenziamento, all’interno delle aree individuate dalla legge. Ma a questo punto verrebbe meno quell’autonomia tanto decantata dalla riforma.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl