In Veneto mancano troppi insegnanti

Tecnica_logo15B

Pasquale Almirante,  La Tecnica della scuola  18.10.2016

aula-vuota11

– Elena Donazzan,  assessore all’istruzione nella Regione veneto, non lo manda a dire alla ministra Stefania Giannini: «Se il ministro Giannini non conosce la scuola, non può fare il ministro dell’istruzione – attacca l’assessore veneto Elena Donazzan – anche stamani ho visitato diversi  plessi scolastici della provincia di Vicenza, ad Arcugnano, e in tutte le scuole ho verificato, ad oltre un mese dall’inizio dell’anno scolastico, i medesimi problemi: mancano gli insegnanti di materie ordinarie e di sostegno, molte cattedre sono ancora scoperte ed alcune classi sono già al terzo cambio di supplenza. È surreale che il ministro sostenga che non vi sono ritardi nell’avvio».

Ma aggiunge pure a proposito della ‘Buona scuola’: «Il ministro oggi dichiara che ogni anno c’è un periodo di assestamento iniziale? Ebbene, tutti gli interlocutori che sto incontrando denunciano unanimi che questo è il peggior inizio di anno scolastico della storia. E queste non sono considerazioni di parte politica, ma constatazioni condivise da insegnanti, dirigenti, genitori e amministratori locali. La realtà dell’istituto comprensivo di Arcugnano può essere presa a campione delle ‘straordinarie’ criticità di un anno scolastico che ovunque sta registrando intollerabili carenze, come la scopertura delle cattedre di sostegno per alunni disabili certificati e il mancato avvio delle sezioni a tempo prolungato, fortemente richieste dalle famiglie in una realtà produttiva come il Vicentino».

.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl