Ispettori in tutti i «diplomifici». Controlli e verifiche in tutta Italia

Corriere-scuola_logo14

di Claudia Voltattorni,  Il Corriere della Sera  7.12.2015.  

Dal 2016, ispezioni in 673 istituti paritari. Il sottosegretario Toccafondi: siamo per la parità scolastica ma diciamo no con forza ai diplomifici.  

carabinieri14

Roma Ispezioni a tappeto. In 673 scuole paritarie, di cui 532 istituti superiori. Ed è solo l’inizio. Perché dal 2016 parte il piano straordinario di controlli sulle scuole non statali. Che significa ispettori, soprattutto negli istituti di II grado, inviati dal ministero dell’Istruzione a verificare se esistano ancora i requisiti per il riconoscimento della parità. L’attenzione sarà soprattutto per i «diplomifici», cui, dice il sottosegretario all’Istruzione Gabriele Toccafondi, «diciamo no con forza, pur essendo per la parità scolastica».

Controlli su iscritti

In particolare verranno controllati gli iscritti al primo anno e i ragazzi iscritti all’esame di Stato. Ma durante le ispezioni, stabilite dai singoli uffici scolastici regionali, verranno controllati anche i Piano di offerta formativa triennale, la preparazione e pubblicazione del rapporto di Autovalutazione (obbligatorio per tutte le scuole), il rispetto della legislazione per i contratti di lavoro e la pubblicità dei bilanci, oltre all’adeguamento alle modifiche ordinamentali degli ultimi anni.

In tutta Italia

Nel 2016 saranno in tutto 673 le scuole paritarie da controllare, oltre il 30% delle 1.526 scuole non statali di secondo grado italiane. Nelle Marche e in Abruzzo i controlli sono già partiti. Saranno la Calabria, la Campania e la Lombardia le scuole con la maggior parte dei controlli programmati.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl