La grande ingiustizia degli stipendi scuola: 800mila insegnanti ignorati, 8mila Ds ascoltati

di Aldo Domenico Ficara, Regolarità e Trasparenza nella Scuola, 28.5.2017

– Leggendo la cronaca delle notizie sul  mondo scolastico non si può nascondere il fatto di un malcontento generalizzato, dovuto ai due pesi e due misure usato dai rappresentanti governativi sull’argomento aumenti stipendiali.

Stipendi di circa 800mila insegnanti :

Risoluzione contrattuale per la fine dell’estate sulla base di un aumento lordo di 85 euro su un triennio

Stipendi di circa 8mila Dirigenti scolastici :

Dopo la manifestazione del 25 maggio e dopo un chiacchierato sciopero della fame, le sigle sindacali dei presidi sono state ricevute dal governo con la promessa di un adeguamento dello stipendio agganciato agli emolumenti dei dirigenti ministeriali (si tratta di un ipotetico passaggio stipendiale da 62mila euro a 100mila euro, con un differenziale lordo di 38mila euro: circa 2mila euro nette al mese).

Pertanto da una parte, quella dei Ds,  viene ascoltata una richiesta di aumento stipendiale di 2mila euro nette al mese, dall’altra, quella degli insegnanti, viene ignorata l’adeguamento stipendiale a livello degli altri paesi europei, ma è proposto un aumento stipendiale quasi inesistente. (pari a 15 euro nette mensili per tre anni, ovvero dopo tre anni un aumento netto di 45 euro al mese). Un comportamento che può rivelarsi nel segreto delle urne come il classico cerino acceso in una polveriera. Infatti, il voto elettorale delle prossime politiche è vicino e ognuno tragga le proprie conclusioni.

Una soluzione equa che farebbe contenti tutti sarebbe: 2mila euro netti  di aumento mensile per i Ds e 2mila euro netti di aumento mensile per gli insegnati

.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl