La mobilità scolastica che piace a Faraone

scuola-dintorni_logo1

di  ,  Scuola & Dintorni  21.8.2015.  

Faraone22

Punti di vista. Scelte diverse. Anche la costituzione obbliga i genitori a lasciare i propri figli di fare la scelta lavorativa più idonea ai loro figli in base all proprie capacità ed inclinazioni: il prete lo ricorda agli sposi anche durante alla conclusione del rito religioso. E’ anche vero che molte persone, non sono meridionali o italiani in genere, sono emigrate al nord o all’estero per lavorare. Tutte scelte personali e insindacabili. Faraone la vede in maniera diversa. Ha ragione a dire che è sempre esistita la mobilità scolastica, anche nella sua famiglia ci sono state scelte di trasferirsi al nord per insegnare. Sono appunto scelte: c’è un detto che dice che i guai della pentola li conosce il mestolo.

Incomprensioni tra Faraone, i sindacati e i docenti
In un’intervista rilasciata al quotidiano Il Messaggero, Faraone ritiene sbagliata la protesta di alcuni docenti precari che per ottenere l’assunzione devono spostarsi: “Noto più l’entusiasmo di quanti saranno assunti rispetto alle polemiche di chi non vuole allontanarsi da casa”. Ammette ai disagi che potrebbero insoregere con questi spostamenti e rassicura gli insegnanti che il Ministero della Pubblica Istruzione sta cercando di alleviarli il più possibile, anche se la mobilità deve essere considerata prassi per tutti, o comunque per una buona parte, degli insegnti. Su questo punto sottolinea che l’attuazione di questa nuova disposizione è graduale, soprattutto durante la prima fase nella quale ai docenti è consentito di scegliere se mantenere per un anno la supplenza o diventare subito di ruolo in altra sede. Questa è una decisione presa proprio per dare il tempo di organizzarsi. Dunque Faraone dice di non comprendere le proteste dei sindacati, dai quali hanno ascoltato le proposte ed accettato quelle utili. “Personalmente – continua Faraone – ho sempre giudicato incomprensibile la protesta dei sindacati contro la riforma. Sono convinto che molti docenti vogliano prendersi un anno in più solo per organizzarsi al meglio”.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl