L’ora di ricevimento genitori è solo un’ora di disponibilità non obbligatoria

RTS_logo2di Aldo Domenico Ficara, Regolarità e Trasparenza nella Scuola,  15.11.2016

mano-OBBLIGO1

– L’ora di ricevimento è un’ora di disponibilità, non obbligatoria, perché non richiamata dal contratto. Però se un genitore chiede di parlare con il docente e, quindi, avanza una richiesta in tal senso con preavviso, è dovere del docente riceverlo.

Ma lo stesso docente non è obbligato a fermarsi a scuola se non c’è nessuno con cui parlare, neanche se previsto da apposita delibera collegiale.

A tal riguardo nel web si possono leggere istruzioni del tipo: I genitori/tutori possono chiedere un incontro con un docente  nel seguente modo:

  • Le richieste di ricevimento devono essere inoltrate almeno 5 giorni prima della data d’incontro.
  • Se non si hanno comunicazioni da parte del docente, l’appuntamento si ritiene confermato.
  • Nel caso in cui non fosse possibile ricevere il genitore, il docente invierà una comunicazione al genitore stesso.
  • Nel caso in cui il richiedente non possa essere presente all’appuntamento fissato, è pregato di inviare una email al docente per disdire l’incontro.

.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl