Maestra accusata di maltrattamenti, cancellate le accuse dal Tribunale

Tecnica_logo15B

La Tecnica della scuola  23.11.2015.  

tribunale-parma1

La donna era stata accusata di maltrattamenti e insulti nei confronti di alcuni alunni stranieri che frequentavano la scuola scuola elementare di Traversetolo, in provincia di Parma.

Il Tribunale del Riesame di Bologna ha disposto la revoca delle accuse di odio razziale e maltrattamenti nei confronti della maestra. Lo stesso collegio giudicante ha cancellato la sospensione cautelare che era stata inflitta alla donna che da oggi è stata pienamente reintegrata nelle sue funzioni.

Dai video allegati al fascicolo di indagine prodotti dai carabinieri di Traversetolo si vedono episodi che riguardano altre persone e non la presunta colpevole.

Dalle intercettazioni ambientali non sono emerse affermazioni riconducibili all’odio razziale, esse erano state riportate all’autorità giudiziaria da alcune persone del contado di Traversetolo e numerose sono state le denunce per calunnia.

Nei confronti di un avvocato del Foro di Parma coinvolto nella vicenda è stato avviato anche un procedimento disciplinare.

La Gilda di Parma invita “l’Amministrazione Comunale di Traversetolo, che voleva costituirsi contro la maestra, a valutare azioni anche contro chi ha sparso tanto fango violando la serenità di una comunità e la tranquillità di un’intera scuola, oltre che a gettare fango su una donna che è portatrice sana di Galateo”.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl