Mobilità, per inserire le preferenze della fase C, ci vuole almeno un’ora!

Tecnica_logo15BLucio Ficara,  La Tecnica della scuola  16.5.2016

cronometro5

Poveri neoassunti da GaE nella fase C del piano straordinario di assunzioni, non solo subiranno una mobilità a livello nazionale, non solo avranno titolarità in uno degli ambiti scelti, ma per inserire, nella sezione preferenze della domanda di trasferimento, i 100 ambiti e le 100 province ci dovranno impiegare almeno un’ora di tempo.

Infatti è bene sapere che i docenti neoassunti da Gae nei posti di organico potenziato, dovranno produrre domanda di mobilità 2016/2017 per avere un ambito di titolarità definitivo. Questi docenti, ai sensi dell’art.9 comma 10, dovranno esprimere 100 ambiti di preferenza e anche 100 province. Infatti nella norma su citata è scritto che “nella fase C e D le preferenze sono espresse solo per ambiti o per province: è possibile esprimere sino a 100 preferenze per gli ambiti territoriali e sino a 100 per le province. Il personale immesso in ruolo ai sensi del comma 98 dell’art 1 della legge 107/15 lettera b) dovrà indicare tutti gli ambiti nazionali, utilizzando sino a 100 preferenze per gli ambiti territoriali e, per i restanti, i codici sintetici delle province, all’interno delle quali l’ordine degli ambiti seguirà la catena di prossimità definita dai competenti Uffici scolastici regionali”.

È utile sapere che se non si dovessero esprimere tutti gli ambiti territoriali nazionali, anche sotto forma di richieste di un’intera provincia, i restanti ambiti saranno inseriti dalla macchina che procederà d’ufficio, completando le preferenze non espresse sulla base delle tabelle di vicinanza a partire dalla prima preferenza indicata.

Per conoscere tali tabelle c’è una utilissima applicazione nel sito del MIUR, dove si può verificare la catena di vicinanza da un dato ambito. Esiste anche la tabella di vicinanza tra le province, dove si può verificare la catena di vicinanza da una data provincia. Si consiglia di non fare lavorare la macchina per completare gli ambiti o le province non richieste, in quanto queste catene di vicinanza non garantiscono una vicinanza di tipo chilometrico. Infatti se si sceglie la provincia di Reggio Calabria che è separata da quella di Messina da pochi chilometri, si trova che Messina è posta alla posizione 93, quando invece sarebbe dovuta essere la prima.

Quindi è assolutamente consigliabile inserire tutti i 100 ambiti e le 100 province, secondo l’ordine che si preferisce senza fare lavorare la macchina. Per inserire le preferenze della fase C, ci vuole almeno un’ora, infatti si devono caricare ad uno ad uno, selezionando ogni volta la regione, la provincia e l’ambito desiderato. Una raccomandazione: “Non fatevi scoraggiare dal fatto che ci vuole tempo a caricare tutte queste preferenze, potrebbe essere fatale non farlo!”.

Mobilità, per inserire le preferenze della fase C, ci vuole almeno un’ora! ultima modifica: 2016-05-16T22:04:04+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl