Mobilità, spunta la fase 0 per la conferma dei DOS

Tecnica_logo15BLucio Ficara,  La Tecnica della scuola 14.3.2016 

post-it-mobilita5

Nella fase A della mobilità, che dovrebbe essere richiesta nei primi 20 giorni di aprile, per quanto era stato previsto dall’ipotesi di contratto di mobilità firmato il 10 febbraio 2016, i docenti DOS avrebbero potuto acquisire titolarità con precedenza nella scuola di attuale servizio, oppure partecipare a domanda verso tutte le altre acquisendone titolarità.

In buona sostanza dagli accordi tra Miur e sindacati, la questione dei DOS si sarebbe dovuta risolvere nella fase A della mobilità. In tale fase, che si svolge a livello provinciale, prima si trasferiscono all’interno dello stesso comune di titolarità, i docenti assunti entro il 2014-15, compresi gli ex perdenti posto nell’ottennio, successivamente ai predetti movimenti, ci saranno quelli tra comuni diversi della stessa provincia, a cui partecipano, oltre i docenti entrati in ruolo entro il 2014, anche i docenti ex DOP, in esubero e neo assunti in fase 0 e A.

Proprio in questa sotto fase della fase A della mobilità partecipano i DOS che non hanno chiesto conferma nella scuola di attuale servizio. Quindi i docentiDOS che vogliono chiedere conferma nella scuola di attuale servizio non dovranno partecipare alla fase A della mobilità.
Allora cosa dovranno fare i docenti DOS per avere riconfermata la scuola di attuale servizio come sede di titolarità? Nell’ipotesi d’accordo del CCNI sulla mobilità 2016/2017 questo non era stato chiarito, ma adesso trapelano le prime indicazioni. Spunta la fase 0 della mobilità per la conferma della scuola di attuale servizio dei DOS. In buona sostanza prima di iniziare con la fase A della mobilità, gli ATP ( Uffici scolastici provinciali) richiederanno ai docenti DOS attualmente in servizio come utilizzati nelle scuole, se vorranno confermare tale scuola come scuola di titolarità. Tale conferma, che avviene con titolo di precedenza, potrà essere ratificata se la cattedra persiste nell’organico del sostegno 2016/2017.

Questa fase della mobilità, che potremmo chiamare fase 0, precede la fase A dove, a questo punto, alla fase A dovranno partecipare solo i DOS che non hanno voluto riconfermare o che non hanno potuto avere la riconferma per mancanza del posto in organico nella suddetta fase 0.
Al riguardo si attendono precisazioni e indicazioni ufficiali.

Mobilità, spunta la fase 0 per la conferma dei DOS ultima modifica: 2016-03-15T12:17:31+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl