Nelle classi con divieto di smartphone il rendimento aumenta

Tecnica_logo15B

Pasquale Almirante,  La Tecnica della scuola  14.9.2017

– Andare a scuola senza cellulare è come prolungare di una settimana l’anno scolastico: lo sostengono due economisti della London School of Economics, Louis-Philippe Beland and Richard Murphy, che sono giunti alla conclusione che i ragazzi raggiungono i risultati migliori quando lasciano il cellulare a casa.

I ricercatori, dopo avere esaminato i risultati di 91 scuole superiori di quattro città inglesi, sono arrivati alla conclusione che nelle classi in cui smartphone e altri strumenti digitali erano banditi, i punteggi dei test miglioravano del 6,41% : un valore equivalente a “un aumento della probabilità di passare gli esami finali del 2%”. “È lo stesso effetto che si avrebbe con un’ora in più a settimana, o con una settimana in più all’anno scolastico”.

La verità è che il multitasking distrae. La ricerca non arriva a sostenere che i cellulari siano dannosi sempre, a volte possono anche essere un efficace aiuto per lo studio ma “non si deve dimenticare che presentano l’inconveniente di aumentare le possibilità di distrazione”.

Sembra tuttavia che nel 2012 il 98%  degli istituti inglesi abbia imposto il divieto dello smartphone in classe

.
.

 

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl