Neoimmessi 2016. Anno di prova, è caccia alle info. L’anno scorso è andata così! La guida PSN

Professionisti_logo1

di Clelia Dima e Anna Chiara,   Professionisti Scuola Network  22.9.2016

anno-prova1

riepilogo attività piattaforma anno prova neoimmessi in ruolo piattaforma

– Tanti sono i docenti neoimmessi con decorrenza dal 1 settembre 2016 o che abbiano ottenuto passaggio di ruolo che sono a caccia di informazioni per lo svolgimento dell’anno di formazione e di prova. I riferimenti normativi per il momento rimangono il Decreto Ministeriale 850 del 27/10/2015 e la circolare operativa del 5/11/2015 relativi all’anno scolastico appena terminato.

Se tutto rimane come nello scorso anno, nel corso dell’anno di formazione dovranno essere svolti  degli incontri in presenza a frequenza obbligatoria a cura delle scuole polo e contemporaneamente andrà costruito , in collaborazione con il tutor, un portfolio così strutturato, :

  • Bilancio delle competenze in entrata
  • Curriculum Formativo
  • Attività didattica 1 e 2
  • Bilancio delle competenze finali
  • Sviluppo futuro delle competenze

Il portfolio viene realizzato online sulla piattaforma INDIRE, che per il momento non è stata ancora aperta ai neoimmessi 2016/2017. L’anno scorso fu attivata nel mese di febbraio, ma molte scuole richiesero prima la compilazione del bilancio delle competenze, il cui modello era già disponibile fin da dicembre.

Il portfolio andrà consegnato al comitato di valutazione prima che si riunisca per la discussione finale.

Attività da svolgere in presenza presso le scuole polo

Sono previsti degli incontri organizzati dall’amministrazione scolastica in collaborazione con le scuole polo la cui frequenza è obbligatoria.

Tali incontri sono così suddivisi:

  • Incontro propedeutico (3h)
  • Laboratori formativi: 4 incontri da 3h ciascuno (12h)
  • Incontro di restituzione finale (3h)

Si consiglia di consultare il sito ufficiale dell’Ufficio Scolastico Regionale (USR) e dell’Ambito Territoriale della propria provincia, in quanto è lì che verranno pubblicati gli avvisi relativi alla partecipazione a tali attività formative. In alcuni casi, l’articolazione delle ore è stata modificata dagli USR stessi.

A questo link troverete la descrizione delle attività in presenza.

Bilancio delle competenze in entrata

Il Bilancio di Competenze è l’attività che dà avvio al percorso formativo del docente neoassunto sulla base del  quadro normativo previsto per il periodo di prova (Legge 107/2015, DM 850/2015 e CM 36167/2015). Elaborare un proprio Bilancio di Competenze, nel contesto di questa azione formativa, significa promuovere un momento di riflessione professionale in forma di auto-valutazione sulla propria professionalità, in collaborazione con il docente tutor e con il supporto dello schema messo a disposizione dal MIUR in collaborazione con INDIRE.

A questo link troverete esempi di bilanci delle competenze condivisi dai nostri utenti e la guida per scaricarli gratis dal sito.

Curriculum Formativo

Il curriculum formativo sarà parte integrante della documentazione che deve essere consegnata alcomitato di valutazione per la discussione finale: raccoglie la descrizione di esperienze svolte nel corso della carriera, che siano state significative per la costruzione della  professionalità del docente.

A questo link troverete indicazioni su come stendere un curriculum formativo.

Peer to Peer e attività didattica

La parte centrale del portfolio è dedicata al Peer to Peer. E’ un’attività sul campo, che permette a docente e tutor di progettare, osservarsi in situazione e poi rimettere in chiaro quanto è scaturito dal reciproco scambio di buone pratiche.

Il PTP si articola in 4 fasi, scandite con chiarezza dal DM 850 e ancor più dalla circolare ministeriale del 5 novembre. L’approccio metodologico è quello della ricerca-formazione.

Si parte con un’azione progettuale in cui si analizzano gli input di partenza e la situazione della classe. Sempre durante la progettazione si scelgono gli obiettivi, la metodologia da applicare, le attività previste, gli strumenti di valutazione.

A questi link troverete tutte le indicazioni utili sulle fasi del Peer to Peer ed esmpi di attività didattiche:

Bilancio delle competenze finali

A conclusione delle attività formative svolte durante l’anno di prova viene fatto nuovamente il punto sulle competenze che il docente possiede e su quelle che può ulteriormente potenziare. L’attività fa riferimento agli stessi indicatori e alle relative domande guida del bilancio di competenze in ingresso.

Qui troverete le faq sul bilancio delle competenze finali.

Questo invece è un esempio di bilancio delle competenze finali elaborato da PSN.

Sviluppo futuro delle competenze

A conclusione delle attività formative svolte, questa attività mira a focalizzare le competenze da potenziare nel prossimo futuro.

Nello sviluppo occorre scegliere almeno tre ambiti di competenza che si ha intenzione di approfondire in un futuro prossimo per la crescita professionale e fornire una breve descrizione dei motivi che hanno guidato le scelte.

Qui troverete un esempio di sviluppo futuro delle competenze elaborato da PSN.

Ricordiamo che  PSN ha creato il gruppo di studio Formazione Docenti 2015/16 per essere d’aiuto e supporto a tutti i docenti “neoimmessi” e diventato riferimento anche per i “docenti-tutor”. Nel gruppo è a disposizione un enorme patrimonio di esperienze, rappresentato da tutti coloro che hanno già svolto l’anno di prova e che sono pronti a guidare i neoimmessi 2016 in questa nuova avventura.

Qualora quest’anno dovessero esserci modifiche rispetto al percorso che abbiamo illustrato, saranno pubblicati opportuni avvisi e approfondimenti sul sito PSN.

A tutti Buon lavoro!!!

.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl