Palermo, due alunni disturbano la lezione e il prof li manda fuori: calci e pugni dei genitori

Tecnica_logo15B

Alessandro Giuliani , La Tecnica della scuola  20.11.2016

carabinieri-scuola1

– Per chi insegna è un “classico”: due studenti seduti allo stesso banco parlano durante la lezione, il prof li riprende; una volta, due, tre, poi li manda fuori dall’aula.

È andata così anche in una scola media di Palermo, la Antonino Caponnetto, che è anche primaria, dove un docente di matematica e scienze avrebbe fatto andar fuori dall’aula uno studente e il suo compagno perché parlavano durante l’ora di lezione.

Solo che i genitori di uno dei due alunni non l’avrebbero presa bene. Giunti a scuola, si sono scagliati contro il professore, 49 anni, e lo avrebbero colpito a calci e pugni.

Con loro, a dargli manforte, c’era anche un’altra coppia, scrive Repubblica-Palermo.

L’episodio è avvenuto venerdì scorso, 18 novembre, all’indomani dell’episodio di allontanamento dalla classe dei due ragazzi: appena arrivato, prima di entrare nell’istituto, il docente è stato preso a calci e pugni: gli aggressori sono stati identificati e sono in corso le indagini della polizia.

Il quotidiano riferisce anche che il docente è stato portato in ospedale dove è stato medicato e giudicato guaribile in cinque giorni.

.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl