Pensioni: come anticipare con ricongiungimento, totalizzazione e riscatto

Orizzonte_logo14

di Lucrezia Di Dio  Orizzonte Scuola,  14.10.2015.  

inps_pensioni3

Dopo aver affrontato i temi delle pensioni anticipate con l’opzione donna e con il requisito contributivo, vediamo ora quali sono i modi per anticipare di qualche anno il pensionamento con la normativa vigente, in attesa di una legge che riformi la legge Fornero.

Versamento volontario e riscatto
Un modo per anticipare la pensione di qualche anno è quella del versamento volontario dei contributi, volta soprattutto a chi è vicino ai requisiti richiesti per il pensionamento e si ritrova a non avere un lavoro. Ovviamente per optare per questa scelta bisogna essere in possesso delle risorse economiche necessarie poiché il versamento dei contributi volontari può essere anche molto oneroso ma è comunque valido sia per il raggiungimento della pensione di vecchiaia che per quella anticipata.
In alternativa si può controllare se nella propria vita lavorativa ci sono periodi che possono essere riscattati, come ad esempio gli anni in corso degli studi universitari, di un dottorato di ricerca o un master. Il riscatto può servire anche per coprire il congedo parentale, il servizio civile o lavoro effettuato all’estero. Il riscatto può andare a coprire anche periodi di non occupazione tra un lavoro e l’altro o gli anni impiegati per la formazione professionale. Ma va tenuto presente che, come per il versamento dei contributi volontari, anche il riscatto prevede un pagamento oneroso.

Cumulo e ricongiungimento
Un altro modo per avvicinare un po’ il momento della pensione è quello del cumulo dei contributi versati in gestioni previdenziali diverse che, dal 2013 è gratuito. In questo modo è possibile ricongiungere in un’unica gestione previdenziale i contributi versati in gestioni diverse, compresa la gestione separata. Questo metodo, però, è utile solo per il conseguimento della pensione di vecchiaia.
Il ricongiungimento, invece, è a pagamento e consente di unire in un’unica gestione i contributi versati in diverse gestioni previdenziali. Con il ricongiungimento si può ottenere anche la pensione anticipata. Se invece si vuole utilizzare un metodo gratuito, in alternativa alla ricongiunzione c’è la totalizzazione, completamente gratuita. Con la totalizzazione è possibile riunire in un’unica gestione i contributi versati in gestioni diverse ma il calcolo dell’assegno previdenziale avviene, di regola, con il sistema contributivo, che potrebbe comportare una penalizzazione sul trattamento economico. La pensione, se si utilizza la totalizzazione può essere chiesta con 40 anni e 3 mesi di contributi versati indipendentemente dall’età anagrafica.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl