Perchè sciopero: perchè il DdL non risolve i problemi della scuola

Tecnica_logo15

   La Tecnica della scuola   Lunedì, 04 Maggio 2015

E’ la risposta più frequente data dai nostri lettori che hanno preso parte al sondaggio che abbiamo proposto negli ultimi giorni.

buona-scuola-MALE1

l sondaggio hanno risposto più di 2.300 lettori.
L’11% ha dichiarato che non parteciperà allo sciopero.
In più di 2mila hanno invece detto che aderiranno alla protesta.

Con quali motivazioni?  Le possibilità erano 4 e se ne poteva scegliere una soltanto.

Il DdL non risolve i veri problemi                        32,7%
Troppo potere ai dirigenti scolastici                 27,9%
No alla chiamata diretta                                          14,5%
Le assunzioni escludono molti precari            13,8%

Il risultato conferma la linea di tendenza che emerge dalle centinaia di mail che la nostra redazione la ricevuto in queste settimane e dai commenti ai nostri articoli pubblicati sulla pagina Facebook.
Va sottolineato che le risposte erano alternative fra di loro; pertanto il fatto che il 33% abbia risposto che il ddl non risolve i veri problemi della scuola non significa affatto che il restante 69% sia convinto del contrario.
Colpisce in particolare che il 28% dei lettori dichiari che intende scioperare perché il ddl assegna troppo potere ai presidi: il dato fa pensare che il tema delle relazioni interne alla scuola sia considerato del tutto decisivo da un grandissimo numero di docenti.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl