Periodo di prova docenti neo-assunti: attività formative

notizie-scuola_logo2

Notizie della scuola,  5.10.2016

– Primi orientamenti per la progettazione delle attività formative relative al periodo di formazione e di prova per i docenti neo-assunti nell’a.s. 2016-17. Confermato il modello di 50 ore adottato lo scorso anno. Entro il 30 ottobre gli UU.SS.RR. comunicheranno l’elenco delle scuole-polo e i nominativi dello staff regionale per la formazione.
prof-anno-prova1

Con nota 4 ottobre 2016, prot. n. 28515 viene confermato anche per il corrente anno scolastico 2016/17 il nuovo modello di formazione per i docenti neo-assunti previsto dal D.M. 850/2015, in stretta correlazione con le innovazioni introdotte dalla Legge 107/2015 (commi da 115 a 120).

Il percorso si articola in 50 ore di formazione complessiva, ripartite tra: attività formative in presenza (riducendo l’approccio frontale a favore della didattica laboratoriale), osservazione in classe e rielaborazione professionale, mediante gli strumenti del “bilancio di competenze”, del “portfolio professionale”, del patto per lo sviluppo formativo, che saranno ulteriormente semplificati nei loro supporti digitali.

I Dirigenti Scolastici procederanno all’individuazione dei tutor. Tendenzialmente ogni docente in periodo di prova avrà un tutor di riferimento, preferibilmente della stessa disciplina, area disciplinare o tipologia di cattedra ed operante nello stesso plesso. In ogni modo il rapporto non potrà superare la quota di tre docenti affidati al medesimo tutor.

In via eccezionale le istituzioni scolastiche già individuate come destinatarie dei fondi per l’anno di formazione 2014-2015 e 2015-2016 sono riconfermate quali titolari della gestione amministrativo-contabile dei finanziamenti anche per il corrente anno. Le relative risorse finanziarie verranno assegnate alla scuola-polo del capoluogo di regione, sulla base dei dati presenti nel sistema informativo del MIUR. Gli Uffici Scolastici Regionali possono comunicare variazioni rispetto alle scuole-polo già individuate lo scorso anno, inviando una e-mail all’indirizzo formazione.scuola@istruzione.it entro il 14 ottobre 2016.

Nel successivo anno scolastico l’organizzazione territoriale sarà invece allineata alle reti d’ambito territoriale.  Gli Uffici scolastici regionali sono invitati a di procedere alla composizione di un apposito staff regionale di supporto, in attuazione di quanto previsto già nel Piano di formazione per i docenti. Avranno cura di comunicare all’indirizzo  formazione.scuola@istruzione.it entro il 30 ottobre 2016, l’elenco delle scuole-polo individuate per ogni ambito territoriale  e i nominativi dello staff regionale per la formazione. Alle scuole-polo verranno assegnate le risorse per le azioni formative inerenti il  Piano per la formazione dei docenti (2016-2018).

.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl