Referendum scuola: le firme sono 485mila, non 515mila

Tecnica_logo15B

Reginaldo Palermo, La Tecnica della scuola 16.11.2016

Matita-referendum1

– Svelato il “mistero” delle firme raccolte per il referendum abrogativo di 4 disposizioni della legge 107.

Adesso sappiamo anche con precisione quante firme erano state raccolte dal Comitato referendario per ciascuno dei 4 quesiti.
I numeri sono chiari e impietosi:
per l’abrogazione del cosiddetto “school bonus” che prevede un vantaggio fiscale per chi fa una erogazione liberale ad una scuola statale o paritaria erano state messe insieme 484.395 firme;
per le prerogative dei dirigenti scolastici legate alla chiamata diretta 486.820 firme;
per il bonus premiale per i docenti 489.019 firme.
Molte di meno le firme raccolte sul quesito relativo alla alternanza scuola-lavoro: 467.261.
E’ bene precisare ancora una volta che questi sono i numeri delle firme raccolte, non di quelle validate dalla Corte di Cassazione che, anzi, non ha neppure effettuato un controllo sulle firme depositate: essendo meno di 500mila non è stato infatti necessario esaminarle.
Quando a luglio le firme vennero consegnate alla Corte di Cassazione, il Comitato aveva annunciato che si trattava di 515mila firme. A questo punto sarebbe interessante capire cosa sia veramente accaduto: un errore nel conteggio delle firme o una volontaria deformazione dei dati per motivi “propagandistici” ?  Forse lo sapremo nei prossimi giorni se il Comitato referendiario deciderà di fornire qualche spiegazione.

.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl