Riforma classi di concorso, provvedimento approda in Senato. Pronta per il concorso a cattedra

Orizzonte_logo14

di Anselmo Penna  Orizzonte Scuola, 13.11.2015.  

Commissione7-Cultura1

Iniziata il confronto sulla riforma delle classi di concorso in VII Commissione cultura al Senato. Ribadita necessità di tempi utili per il nuovo concorso a cattedra.

Concorso che dovrebbe vedere la luce entro fine mese, ma il cui bando dovrà essere integrato successivamente per raccogliere le modifiche alle classi di concorso che saranno emanate con regolamento governativo.

Ieri, la delicataquestione è stata affrontata in VII Commissione cultura al Senato, con la presentazione della relazione del provvedimento.

La relatrice Ferrara ha anticipato la volontà di avviare il meccanismo in tempo utile per il concorso e ha evidenziato come nella relazione si faccia riferimento ad una deroga relativamente alle immissioni in ruolo appena conclusesi.

Secondo la relazione illustrativa dello schema di regolamento in esame, infatti, “tale deroga si giustifica alla luce dei tempi necessari per l’attuazione del piano, che prevede l’assunzione di un contingente di circa 100.000 docenti per l’anno scolastico 2015/2016, assunzione che non si sarebbe potuta realizzare se non con le classi di concorso attualmente vigenti. Ed infatti, l’applicazione di nuove classi di concorso avrebbe comportato un eccessivo allungamento dei tempi in considerazione del fatto che le attuali graduatorie ad esaurimento sono determinate sulla base delle vigenti (“vecchie”) classi di concorso. L’espressa previsione della deroga fa, implicitamente, salva l’applicazione della norma di portata generale – che prevede l’emanazione di un regolamento per l’accorpamento e la razionalizzazione delle classi di concorso – per le ordinarie procedure di assunzione del personale docente e, quindi, per le assunzioni del prossimo concorso che sarà bandito dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca entro l’anno 2015″.

Il testo

  1. Schema di regolamento recante disposizioni per la razionalizzazione ed accorpamento delle classi di concorso a cattedre e a posti di insegnamento
  2. Tabella A : nuove classi di concorso: nuove denominazioni, titoli di accesso, insegnamenti relativi (passano da116 a 81)
  3. Tabella A/1 Omogeneità degli esami previsti nei piani di studio dei titoli di vecchio ordinamento per l’accesso alle classi di concorso limitatamente ai titoli previsti dalla tabella A nella colonna dei titoli previsti dal dm 39/98
  4. Tabella B Laboratori (tabella delle classi di concorso C, passano da 52 a 33)
  5. Relazione illustrativa

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl