Riforma. Giannini “non slitterà di un anno”. Senatori FI Bilancio “è vessatoria e spesa sarà sforata. Non la votiamo”

Orizzonte_logo14

Orizzonte Scuola  8.6.2015.  

Giannini153

I Senatori di Forza Italia della V Commissione dicono NO alla riforma della scuola. Sarà battaglia, mentre la Giannini auspica che si “faccia bene e presto”

“Anche per i profili di copertura finanziaria, oltre che per i contenuti di merito, questo disegno di legge di immaginaria riforma della scuola è inaccettabile”. A parlare il Senatore di Forza Italia Antonino D’Alì.

“Si vogliono realizzare alcune cose nuove, sbagliate – ha dichiarato – facendo riferimento alle risorse già disponibili presso le istituzioni scolastiche. In quali cassetti ministeriali o locali si trovino non si capisce. E le risorse stanziate per alcune destinazioni speciali, ad esempio, edilizia scolastica, sono assolutamente insufficienti. La conseguenza inevitabile sarà che ad alcune spese accessorie della scuola pubblica volute da questa legge scriteriata saranno chiamate a far fronte le famiglie con il micidiale rischio che, in un ambito che dovrebbe garantire l’assoluta parità del diritto allo studio di tutti gli studenti, si attivino meccanismi discriminanti su base economica. La maggioranza in commissione bilancio – osserva – si è arrampicata sugli specchi pur di esitare un parere di nulla osta sul testo, utilizzando il pericolosissimo meccanismo della capienza dei fondi già disponibili, pur sapendo che alla riprova dei fatti o non si potranno fare alcune cose o ci sarà un inevitabile sforamento della spesa. Queste valutazioni negative dal punto di vista delle disponibilità finanziarie – conclude d’Alì – si sommano alle giustissime critiche che vengono dall’intero mondo della scuola, docenti e allievi, sul merito di tutte le altre previsioni, vessatorie, parziali e socialmente divisive, di questa pseudo riforma che noi non voteremo”.

Il Ministro Giannini, sulla notizia apparsa in alcuni quotidiani di un eventuale rinvio della riforma convondendolo con lo slittamento della chiamata da parte dei dirigenti, ha così affermato: “Stiamo seguendo con molta puntualità, giornalmente, il percorso del ddl scuola in Parlamento, l’auspicio è che si faccia bene e presto”. Così il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, a margine della seconda giornata di ‘Ibac Italy’ alla Farnesina, il ministro ha sottolineato che, anche se gli interlocutori di questo incontro “hanno raccomandato la rapidità nelle riforme al Governo italiano”, il nostro Paese è “una Repubblica parlamentare e quindi ci confrontiamo con il Parlamento”.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl