Riforma. Non ci saranno più precari in attesa di una chiamata

Orizzonte_logo14

Orizzonte Scuola  17.7.2015.  

Giannini-corna

Il Ministro Giannini è ottimista sugli esiti immediati della riforma e ritiene che essa apporterà vantaggi fin da settembre.

In particolar modo per la questione dei precari e la copertura immediata delle cattedre.

Infatti, afferma il Ministro durante una video intervista al Messaggero TV “le scuole che il primo settembre devono mettersi a chiamare i potenziali supplenti, i precari che restano in attesa di una telefonata… tutte cose che ora vengono superate. E’ una riforma pensata per portare ordine e stabilità, sarebbe molto strano se invece generasse caos“.

Resteranno, comunque, scoperte circa 10mila cattedre che si conta di coprire prima ricorrendo alle GI, poi, nei prossimi anni, con il concorso.

Intanto, le operazioni che porteranno i primi 36mila docenti alla stabilizzazione dal primo di settembre sono partite e le regole per il resto sono state comunicate nella giornata di ieri

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl