Risorse aree a rischio: stipulato il CCNI

Gilda_logo-zeroBdalla Gilda degli insegnanti,  18.2.2016

–  Confermata la validità dei parametri utilizzati negli anni precedenti.  

stranieri41

Il giorno 18 febbraio, presso la direzione bilancio del MIUR, si sono incontrate la delegazione di parte pubblica e le OOSS rappresentative per la contrattazione sul seguente odg: contratto integrativo aree a rischio con forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica.

Il direttore, dott. Greco, ha proposto di mantenere i parametri già utilizzati per l´a.s. 2014/2015 per suddividere la somma di euro 18.458.933,00 (lordo stato) tra le regioni.

Ha inoltre informato che per lo scorso a.s. si sono realizzate economie pari a euro 367.194,14., fornendo alle OOSS il dato a livello regionale.

L´ipotesi di CCNI sarà accompagnata dalla circolare con la quale si informano gli UUSSRR dell´avvenuta sottoscrizione nella quale si segnalerà la creazione del portale www.areearischio.it che dovrebbe semplificare le operazioni per le scuole nella fase di raccolta delle progettazione e rendere più efficiente il compito delle commissioni regionali per il finanziamento.

Le OOSS rappresentative hanno sottoscritto l´ipotesi di CCNI.

A margine dell´incontro le OOSS hanno chiesto informazioni riguardo ad alcune problematiche aperte, in particolare:

  • le assegnazioni alle scuole dei fondi dell´alternanza scuola-lavoro sono già state effettuate dalla direzione bilancio;
  • l´emissione del 15/02 non ha coperto tutti gli stipendi arretrati dai precari, l´Amministrazione è impegnata a individuare le partite scoperte e a sanarle visto che ci sono le disponibilità;
  • l´Amministrazione si è impegnata ad un confronto con le OOSS per risolvere i problemi di procedura che ancora creano disservizio nel pagamento degli stipendi ai precari.

Allegati:

Risorse aree a rischio: stipulato il CCNI ultima modifica: 2016-02-18T20:52:00+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl