Scuola, Boschi chiede la fiducia. Sel e M5S protestano in aula

Repubblica-scuola_logo1

la Repubblica,  25.6.2015.   

Richiesto il voto del Parlamento sulla proposta di mediazione presentata dai relatori, Francesca Puglisi del Pd e Franco Conte di Ap, in commissione Istruzione al Senato. La prima chiama nell’aula del Senato è prevista per le 16

Il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini ai banchi del governo in Senato con il presidente del Consiglio Matteo Renzi e il ministro per le Riforme Maria Elena Boschi (Roberto Monaldo / LaPresse)

ROMA – Come previsto, sulla scuola si voterà la fiducia. In apertura della seduta di oggi a Palazzo Madama il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi ha chiesto il voto del Parlamento sul maxi emendamento presentato due giorni fa dai relatori, Francesca Puglisi del Pd e Franco Conte di Ap, in commissione Istruzione al Senato. Il testo è una sintesi degli oltre 2mila emendamenti presentati da tutte le forze parlamentari, comprese le opposizioni. In aula è andata in scena la protesta delle opposizioni che contestano forma e merito del provvedimento:

“Voto di fiducia? Una pessima notizia per la scuola italiana. E’ la dimostrazione delle tante bugie dette dal presidente del Consiglio e dal suo governo rispetto alla necessità di un confronto sulla riforma” ha affermato la leader della Cgil, Susanna Camusso.

SCHEDE La riforma in 12 punti / Il testo originale del maxiemendamento

La prima chiama nell’aula del Senato inizierà “prevedibilmente” alle 16. Il voto è atteso circa un’ora dopo. Una possibile oscillazione di orario è dovuta al fatto che sul maxi-emendamento si deve ora esprimere la commissione Bilancio. Solo dopo il parere della commissione inizierà la discussione generale sulla fiducia che durerà “3 ore e 20 minuti”, seguiranno le dichiarazioni di voto e poi la chiama per la votazione.

In un tweet il sottosegretario all’Istruzione Davide Faraone conferma la determinazione dell’esecutivo ad andare avanti con la riforma: “Determinati ad approvare ddl  #Labuonascuola e a salvare le assunzioni insegnanti precari.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl