Troppi supplenti e vuoti in cattedra, meglio iniziare la scuola ad ottobre

Tecnica_logo15B

Alessandro Giuliani, La Tecnica della scuola  26.8.2016

zaia26

– La scuola e il ministero dell’Istruzione la finiscano di fare brutte figure: visto che ancora oggi mancano tanti insegnanti, le lezioni dovrebbero iniziare ad ottobre.

A sostenerlo, intervistato da Giovanni Minoli a Mix 24 su Radio 24 sui problemi di avvio dell’anno scolastico, è stato il presidente della Regione Veneto Luca Zaia (della Lega Nord).

Per la scuola, iniziare le lezioni in autunno inoltrato non sarebbe tuttavia una novità assoluta: fino agli anni Settanta, lo ricorderanno sicuramente tanti docenti oggi in pensione, le scuole riaprivano proprio i primi di ottobre.

“Le dico anche che a questo punto – ha detto ancora il governatore veneto – varrebbe la pena di pensare, delle due l’una: o si aprono le scuole a settembre sapendo che ci son tutti gli insegnanti, se no si eviti la figuraccia, ci prenderemo un mese in più, le apriremo ad ottobre ma che i ragazzi quando vanno a scuola abbiano gli insegnanti“.

Ai microfoni di Radio 24, Zaia ha detto ancora: “Ciò che gestisce lo Stato in Veneto va male. Cioè, penso alla figura da Repubblica delle Banane che stiamo facendo nelle scuole. Parlavo l’altro ieri… io ricevo tutti i ragazzi eun ragazzo del liceo che mi diceva: ho già cambiato tre insegnanti di latino. E la scuola è appena iniziata.
Penso che questa non sia una grande gestione”.

A Minoli, infine, che gli ha chiesto se la buona scuola non c’è, il presidente Zaia ha risposto: “Beh, direi proprio di no. Ma non lo dico io, lo dicono tutti”.

Ricordiamo, infine, che quest’anno le operazioni di nuova nomina dei docenti e di individuazione dei supplenti sono state ritardate di 15 giorni. Il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, la scorsa settimana ha detto che al massimo per la fine di settembre tutti i posti saranno coperti.

.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl