TuttoscuolaNews. Numero speciale dedicato a Fondo Scuola Espero

tuttoscuola_logo14TuttoscuolaNews, n. 774 del  27.7.2016 

espero3

1.     L’indagine conoscitiva del Fondo Espero: il fondo di previdenza complementare

Fondo Scuola Espero ha di recente commissionato a una società di comunicazione una attività di indagine conoscitiva e di customersatisfaction per svelare il grado di soddisfazione degli iscritti e, soprattutto, per cercare di capire quali sono i motivi che spingono il personale della scuola a rinviare l’adesione o a non aderire.

Dalla ricerca è emerso che:

  • L’80% degli aderenti e il 70% dei non aderenti ritiene che la sola pensione pubblica non sarà in grado di garantire l’attuale tenore di vita.
  • Tuttavia, il 45% dei non aderenti non è a conoscenza dell’esistenza di un fondo pensionistico complementare di categoria.
  • Il 32% dei non aderenti (soprattutto i lavoratori più giovani Under 35) afferma di non conoscere Fondo Espero.
  • In generale, i non iscritti hanno carenza informativa e una consapevolezza sommaria dei vantaggi dell’adesione e delle caratteristiche di Espero.

2.        Come costruire una pensione più ricca

Quanto sopra, ha portato il Fondo a considerare che colmare i vuoti informativi del personale della scuola gli consentirà di effettuare scelte consapevoli sulla previdenza e sul risparmio previdenziale. La pensione oltre che spettare, si costruisce! Per ottenere una pensione più “ricca” è necessario compiere una serie di passaggi  in modo solerte senza attendere altro tempo per informarsi e decidere cosa fare.

Con questa prospettiva il Fondo ha deciso di attuare una nuova campagna di comunicazione chiara, semplice e immediata. L’intento è quello di rilanciare l’informazione tra i lavoratori, per far capire che l’adesione è la scelta migliore per garantirsi un futuro economicamente sereno!

La confusione tra i lavoratori è tanta ed è anche per questo che il Fondo ha richiesto:

  • La collaborazione del MIUR per la formazione del personale amministrativo delle segreterie scolastiche, al fine di dare adeguate e puntuali informazioni su Espero a tutti gli interessati che ne facciano richiesta.
  • La collaborazione delle Organizzazioni sindacali, che sono state chiamate ad avere un ruolo attivo per dare informazioni in merito alla necessità di aderire alla previdenza complementare, la famosa “seconda gamba” previdenziale.

3.     Cosa è il Fondo Scuola Espero.

Fondo Espero è il Fondo pensione rivolto ai dipendenti della scuola, che vogliono costruire una pensione complementare, attraverso versamenti personali e il contributo del datore di lavoro.

Espero è stato istituito appositamente dai rappresentanti dei lavoratori e dall’amministrazione nell’ambito del contratto nazionale di categoria del comparto Scuola.  Quindi è un diritto contrattuale.

È importante sapere che l’iscrizione al Fondo determina l’obbligo per il datore di lavoro di versare il contributo aggiuntivo pari all’1% della retribuzione utile ai fini del calcolo del TFR: questo contributo spetta solo a chi si iscrive ed è, chiaramente, un beneficio poiché con l’adesione raddoppierà la quota destinata all’accantonamento.

4.     I rendimenti del Fondo

Alla data del 31 dicembre 2015, il numero degli iscritti attivi a libro soci, al netto delle uscite realizzate nell’anno, è di 100.008. L’esercizio 2015 si è chiuso con un attivo pari a euro 400.525,38 comprensivo di un avanzo di 281.455,71 euro proveniente dall’esercizio precedente.

Ciò dimostra la prosecuzione del trend che, dall’elezione dell’ultima consiliatura, ha visto Fondo Espero costantemente protagonista di una attenta e continua revisione della spesa.

È rilevante comunicare i rendimenti realizzati dai comparti del Fondo.

Il valore quota del comparto Crescita è passato da 15.108 euro del 31 dicembre 2014 a 15.489 euro del 31 dicembre 2015, con un incremento di +2.52%. Il rendimento lordo dei capitali investiti è stato dello +3.81%, mentre quello del benchmark di +3.68%. Mentre Il valore quota del comparto Garantito è passato da 12,517 euro del 31 dicembre 2014 a 12.673 del 31 dicembre 2015, con un incremento di +1.25. Il rendimento lordo dei capitali investiti è stato del +1.59%, mentre quello del benchmark di +1.02%.

Dunque, nonostante la crisi pesantissima che è cominciata nel 2008, Fondo Espero ha tenuto e i rendimenti sono stati largamente positivi. Anche nell’ultimo periodo, dopo il voto che ha sancito l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea, il Fondo non ha mai registrato rendimenti negativi.

 


Per ulteriori approfondimenti o informazioni

Fondo Scuola Espero, via Aniene, 14 00198 Roma
Telefono: 06 52279155
E-mail: 
info.aderenti@fondoespero.it
Sito:
WWW.FONDOESPERO.IT

 

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl