Vergogna!!! L’anno scolastico inizia nel segno dell’incapacità del Miur. Ancora penalizzate le GaE dell’Infanzia

Gilda_logo-VENEZIA3

dalla Gilda degli insegnanti di Venezia, 1.9.2016
Giannini-Faraone-dilettanti3

– Il MIUR ha convocato urgentemente (preavviso di poche ore) i sindacati il 31 agosto comunicando loro che l’ineffabile Ministro Giannini aveva già emanato un Decreto Ministeriale di modifica unilaterale delle quote dei posti attribuibili ai vincitori di concorso del 2012 nella scuola dell’infanzia. Il MIUR, agendo con evidente malafede, aveva già sottobanco dato istruzioni agli uffici periferici dell’attuazione del decreto. In concreto i colleghi delle GAE   dell’infanzia, che già era stata esclusa dal potenziamento della Buona Scuola, sono stati ulteriormente penalizzati.

Va ricordato che la norma prevede che, in mancanza degli esiti del nuovo concorso del 2016, deve essere attribuito alle GAE l’85% dei posti disponibili nell’organico di diritto della scuola dell’infanzia. La Giannini ha deciso invece che la quota debba scendere a circa il 72% sposando la “causa” dei vincitori di concorso.

Si tratta della solita guerra tra poveri in cui la politica cerca di strappare il massimo consenso mettendo gli uni contro gli altri e promettendo a tutti soluzioni mirabolanti degli sbagli posti in essere con leggi, regolamenti e decreti decisi dalla politica stessa.

Di fatto al MIUR i sindacati sono costantemente presi in giro con “informative” preventive che nulla informano perchè solitamente basate su dati erronei o su prese di posizione incredibili. Si pensi ad esempio all’ineffabile decisione di non procedere alle conciliazioni per l’assegnazione dei posti nella secondaria di secondo grado perche “tutto sarebbe a posto”. Alle rimostranze della Gilda e delle altre OO.SS. si continua a rispondere: “Andate dal giudice a ricorrere. Noi non faremo per il momento nulla..”. Si pensi al rifiuto di rendere noto il segretissimo algoritmo applicato per l’assegnazione dei posti nella mobilità, si pensi al rifiuto di consegnare i dati formali delle conciliazioni sul I grado, che poi sono puntiualmente pubblicati sul sito di Orizzonte Scuola…

Non si tratta di accusare i singoli funzionari del MIUR che evidentemente sono costretti ad applicare norme incredibili inventate dalla sfera politica del Ministero, formata in gran parte da dilettanti allo sbaraglio che hanno come “merito” quello di essere di stretta osservanza renziana.

E’ il Ministro Giannini che dovrebbe avere la decenza di ammettere errori e approssimazioni derivate dalla mitica legge sulla Buona Scuola. E dovrebbe prendere atto che la sua gestione è stata sinora fallimentare lasciando il passo ad altri in possesso di maggiore autorevolezza e preparazione. Ma da una persona che allegramente ha cambiato partito senza pudore pur di mantenere il potere non ci aspettiamo tanta onestà intellettuale.

Gilda degli insegnanti di Venezia

.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl