Via libera del Governo alla Legge di Stabilità

Tecnica_logo15B

Andrea Carlino,  La Tecnica della scuola  15.10.2015.  

renzi-Padoan-6

Via libera del Consiglio dei ministri alla legge Stabilità per il 2016. La manovra avrà un’entità tra i 27 e 30 miliardi di euro.

Una forchetta che dipende dall’accoglimento o meno della richiesta, avanzata a Bruxelles, di utilizzare uno 0,2% di spazio di patto in più per la clausola migranti. Tra le principali novità in arrivo, la cancellazione delle tasse sulla prima casa e la neutralizzazione delle clausole di salvaguardia su Iva e accise per l’anno prossimo.

“E’ una legge di Stabilità che contiene molte, molte, molte buone notizie. Esprimo gratitudine al ministro, alla struttura di palazzo Chigi che ha collaborato e ai vari ministeri. La decisione di innalzare la soglia del contante è stata presa “per semplificare. Il tema della lotta all’evasione lo rivendico, abbiamo fatto accordi con Svizzera, Liechtenstein, Vaticano, abbiamo una stima di 3,4 mld che abbiamo ripreso dall’estero e riportato in Italia, ma credo che saranno di più. Noi l’evasione la combattiamo, all’estero e anche in Italia. Abbiamo un gettito maggiore della crescita sull’Iva. Noi pensiamo che i limiti del contante, che è giusto che ci siano, debbano essere portati a un livello medio e incentivare la moneta elettronica, semplificare e ridurre i costi del pagamento elettronico. Sul fondo sanitario nazionale “c’erano 109 miliardi nel 2014, 110 nel 2015 e nel 2016 ci saranno 111 miliardi sulla Sanità. Più soldi ma spendiamoli meglio, con costi standard per tutti e trasparenza totale sui prezzi. Dalla spending review arrivano “sostanzialmente 5 miliardi: è quello che ci aspettavamo al netto dell’intervento sulle tax expenditures. Le misure ci sono tutte tranne le tax expenditures”. I risparmi arrivano “in parte dai tagli dei singoli ministeri orientativamente al 3% anche se non sono tagli lineari; in parte dalla centrale di acquisti; in parte da singole voci legate ad acquisti di beni informatici e al mancato incremento di alcune voci. Il costo del personale ad esempio non cresce, grazie a norme come il tetto ai dirigenti”

Cosi il premier Renzi durante la conferenza stampa di presentazione della manovra.

Le slide presentate dal governo sulla Legge di stabilità

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl